VIDEO/ Atalanta-Lazio (0-2) gol e highlights, Tare: Coppa Italia resta nella storia

- Stefano Belli

Video Atalanta-Lazio (risultato finale 0-2): gol e highlights della finale di Coppa Italia 2018-19. I biancocelesti vincono il trofeo per la settima volta grazie a Milinkovic-Savic e Correa.

lazio atalanta lapresse 2019
Atalanta Lazio, finale Coppa Italia 2019 (LaPresse)

La vittoria nella finale di Coppa Italia Atalanta Lazio 0-2 salva la stagione dei biancocelesti, che infatti conquistano un trofeo e anche la certezza della qualificazione in Europa League (tra l’altro ai gironi, evitando il rischio dei preliminari) per la prossima stagione, che sarebbe stato complicato raggiungere tramite il campionato. Al termine della premiazione della settima Coppa Italia nella storia capitolina, il direttore sportivo della Lazio Igli Tare è intervenuto ai microfoni del canale tematico televisivo biancoceleste Lazio Style Channel facendo un bilancio complessivo della stagione della squadra di Simone Inzaghi, che ieri sera ha cambiato volto: “E’ stato un anno difficile con alti e bassi, abbiamo perso la battaglia per la Champions League ma un trofeo rimane nella storia. Dedico il successo a tutti i tifosi laziali e a tutta la nostra gente”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIDEO ATALANTA-LAZIO: LA PARTITA

La Lazio salva una stagione avara di soddisfazioni conquistando la settima Coppa Italia della sua storia ultracentenaria battendo l’Atalanta per 2-0 nella finalissima che si è disputata allo Stadio Olimpico di Roma. Riviviamo quanto accaduto nei novanta minuti con il video dei gol che hanno deciso la sfida e degli highlights con le azioni salienti che hanno caratterizzato il match. Indubbiamente i favori del pronostico erano tutti per gli orobici, protagonisti di un campionato da incorniciare e che solamente dieci giorni prima avevano umiliato i biancocelesti a casa loro. Ma chi è appassionato di calcio sa benissimo che le finali fanno storia a sé e questa ovviamente non ha rappresentato un’eccezione. I giocatori di Simone Inzaghi sono stati bravi e attenti a non commettere gli stessi errori che l’avevano condannata alla resa incondizionata proprio al cospetto della Dea. Questa volta in difesa non c’è Wallace a fare più danni della grandine, ma in più di un’occasione l’Atalanta ha sfiorato il gol con il palo scheggiato da De Roon e il tentativo di Zapata che ha mancato il bersaglio per questione di centimetri – sempre nella stessa azione. Gli orobici provano anche a chiedere il rigore per un fallo di mano di Bastos che l’arbitro Banti non giudica come tale (dopo la gara, rivedendo le immagini, Gasperini griderà allo scandalo). A inizio ripresa ci pensa Castagne a impegnare Strakosha con un tiro forte ma centrale, dopodiché Inzaghi corre ai ripari togliendo uno spento Immobile per inserire Caicedo (molto più sul pezzo in questa fase della stagione). Tuttavia il cambio decisivo avviene al 79′ quando Luis Alberto viene rilevato da Milinkovic-Savic, al rientro dopo l’infortunio patito sempre in Coppa con il Milan e soprattutto dopo la pedata nel sedere rifilata a Stepinski nella gara di campionato contro il Chievo. Il centrocampista serbo trova il modo di farsi perdonare firmando di testa il gol che sblocca la contesa, a otto minuti dal novantesimo, quando ormai le due squadre sembravano già rassegnate ad andare ai tempi supplementari. L’Atalanta accusa il colpo, prova comunque a reagire e si sbilancia troppo in avanti: in contropiede la Lazio archivia la pratica con Correa che allo scoccare del novantesimo mette il punto esclamativo e fa partire la festa della Curva Nord. L’Atalanta, che sognava di rivincere dopo 56 anni la Coppa Italia, si deve accontentare dell’onore delle armi ma può ancora togliersi una grandissima soddisfazione centrando una storica qualificazione in Champions League nelle ultime due giornate di campionato.

VIDEO ATALANTA-LAZIO 0-2, LE DICHIARAZIONI

Ecco le parole dei protagonisti ai microfoni di Rai 1, cominciamo con il tecnico dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini: “Peccato, le finali sono così, nel momento decisivo siamo venuti a mancare, nella ripresa stavamo giocando anche meglio ma siamo stati puniti da un episodio su calcio d’angolo. Purtroppo ci manca un rigore nel primo tempo, quello di Bastos, non riesco a capire come si faccia a non darlo in presenza del VAR, è inaccettabile. Abbiamo subito le qualità della Lazio che in partite come questa vanta molta più esperienza di noi. Superiamo questa delusione e poi torniamo a bomba sul campionato, c’è una qualificazione in Champions League che ci aspetta”. Proseguiamo con Joaquin Correa che ha firmato la rete del raddoppio: “Grandissima soddisfazione, questo trofeo significa tanto per noi dopo un anno di sofferenze. Anche l’Atalanta meritava questa coppa ma nel calcio può vincere una sola squadra. Non ci sono parole per descrivere la felicità che stiamo provando in questo momento, anche nei periodi più bui non abbiamo mai smesso di lavorare e crederci”. Chiudiamo con l’allenatore della Lazio, Simone Inzaghi, che probabilmente si è tolto non pochi sassolini dalla scarpa: “È stata una bellissima serata davanti a un pubblico meraviglioso, onore all’Atalanta che ci ha dato filo da torcere non solo stasera ma anche in campionato, questa volta siamo stati più bravi noi a far girare gli episodi dalla nostra parte. Ai ragazzi ho sempre detto che si può fare la differenza anche entrando dalla panchina ed è successo con Milinkovic, Caicedo e Radu. Questo successo premia il nostro bellissimo cammino che abbiamo compiuto in Coppa Italia, ce l’abbiamo messa tutta e ora ci godiamo questa notte”. Il tecnico biancoceleste non ha poi risposto alle domande inerenti il suo futuro.

VIDEO ATALANTA LAZIO, GOL E HIGHLIGHTS DELLA FINALE



© RIPRODUZIONE RISERVATA