XAVI SI RITIRA, FUTURO DA ALLENATORE/ Messi: “Un piacere condividere lo spogliatoio”

- Carmine Massimo Balsamo

Xavi si ritira: il centrocampista appende gli scarpini al chiodo. E annuncia: “Diventerò allenatore”: c’è chi scommette sul suo futuro al Barca…

Barcellona, Xavi
Barcellona, Xavi

Il mondo del calcio rende omaggio a Xavi, che ha annunciato il suo ritiro e la sua prossima avventura da allenatore. Tra i primi a scrivergli, l’amico ed ex compagno Leo Messi: «È stato un piacere condividere lo spogliatoio con te. Ci manchi dal primo giorno in cui hai deciso di lasciare, per tutto quello che ci hai dato sul campo e fuori». Queste le parole di Pepe Reina: «Un onore aver giocato al tuo fianco, capitano». Così su Instagram Javier Mascherano: «Si ritira uno dei più grandi. Siamo stati fortunati a poter giocare al tuo fianco. Ti auguro il meglio per il tuo futuro». Infine, le belle parole di Luis Suarez: «Grazie per tutto ciò che hai dato al calcio mondiale. Sono orgoglioso di aver vissuto momenti incredibili con te dentro e fuori dal campo. Ho avuto il piacere di condividere momenti con un grande professionista, ti auguro successi per il futuro». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

XAVI SI RITIRA

Xavi si ritira: la leggenda spagnola ha deciso di smettere con la carriera da calciatore, ma è pronto ad intraprendere una nuova avventura. Da tre anni all’Al-Sadd, compagine del Qatar, il centrocampista 39enne ha annunciato di essere pronto a diventare allenatore in una lettera inviata ai media spagnoli: «Non vedo l’ora di sapere cosa mi riserva il futuro da tecnico: la mia filosofia rifletterà lo stile che abbiamo sviluppato durante tanti anni sotto l’influenza di Johan Cruyff e della Masia, che ha il suo massimo esponente nella forma di giocare del Barcellona». Prosegue il metodista: «Amo le squadre che in campo prendono l’iniziativa, il calcio d’attacco e adoro tornare all’essenza di ciò che amiamo sin dall’infanzia: il possesso palla». Xavi appende dunque le scarpette al chiodo dopo aver riempito la sua bacheca con la maglia del Barcellona: otto campionati spagnoli, sei Supercoppe spagnole, tre Coppe del Re, quattro UEFA Champions League, due Supercoppe UEFA e due Coppe del mondo per club FIFA. E non mancano i trionfi con la casacca della Spagna: gli Europei del 2008 e 2012 e il Mondiale del 2010.

ADANI: “SARA’ L’ALLENATORE DEL BARCELLONA”

E si è subito aperto il dibattito, con Lele Adani che ha pochi dubbi sul futuro da tecnico di Xavi: «Quando un giocatore smette, soprattutto uno della grandezza di Xavi, va ascoltato. E quando parla Xavi ha veramente contenuti, idee e pensieri evoluti ed elevati. Dice del suo futuro: ‘Cruyff è stata la cosa migliore che sia accaduta alla Nazionale spagnola’, perché lui ne ha già metabolizzato la filosofia. Dovrà avere l’ambizione di allenare il Barcellona, dovrà arrivare lì. Sono scettico quando si smette di giocare, prima bisogna capire quale sarà la tua collocazione. Ma su Xavi io mi sento sicuro di scommettere», riporta Sky Sport. Queste, invece, le parole di Massimo Ambrosini: «La loro bravura è stata trovare la formula e i giocatori che sopperissero alle diverse caratteristiche degli attaccanti quando venivano ceduti. Lo stesso Messi ne beneficia. Il merito di Valverde sta nell’aver capito la filosofia del Barcellona: Rakitic, Arthur e per ultimo Vidal garantiscono libertà totale alle punte».

© RIPRODUZIONE RISERVATA