CALCIOMERCATO INTER/ Inzaghi: “Lukaku addio inaspettato, Dumfries e Dzeko…”

- Alessandro Rinoldi

Calciomercato Inter, tutte le indiscrezioni riguardanti le trattative dell’estate. I nerazzurri continuano a seguire Lorenzo Insigne in uscita dal Napoli. Il futuro di Satriano.

Nandez Insigne Cagliari Napoli lapresse 2021 640x300
Calciomercato Napoli, Lorenzo Insigne (LaPresse)

CALCIOMERCATO INTER, L’ANALISI DI MISTER INZAGHI

Il calciomercato è tutt’altro che finito per l’Inter che intanto però si appresta a sfidare il Genoa domani al Meazza per l’esordio in campionato. Alla vigilia del primo impegno in Serie A, l’allenatore nerazzurro Simone Inzaghi ha parlato della situazione del suo club in conferenza stampa spiegando: “Faremo di tutto per far sì che le cose vadano per il verso giusto. Sarà una stagione con ovviamente delle difficoltà ma l’obiettivo nella testa di tutti noi è la partita con il Genoa. C’è un ottimo rapporto con la società, a livello di squadra manca ancora qualcosa ma fino a questo momento sono contento dei giocatori che sono arrivati. Sappiamo che ci sono stati delle cessioni dovute, come quella di Hakimi, quella inaspettata di Lukaku e il problema di Eriksen. Dzeko sarebbe stata una mia richiesta al di là della situazione di Lukaku. Dumfries avrà bisogno di ambientarsi. Calhanoglu lo conosciamo tutti, Dimarco arriva da due stagioni al Verona in cui ha fatto bene. Ci presenteremo ovunque con lo Scudetto sul petto cercando di fare il meglio possibile. Ho sfidato Edin tante volte in queste stagioni, ora sono contento di allenarlo. Era una mia richiesta esplicita perché è un giocatore completo, fa reparto da solo. Sappiamo che mancheranno Lautaro e Sanchez domani, nei prossimi giorni arriverà un giocatore a completare il reparto. Ci sono Satriano e Pinamonti che sono delle soluzioni, inoltre Sensi e Calhanoglu possono giocare vicini alla punta. Che tipo di attaccante arriverà? C’è un confronto quotidiano con i dirigenti, ma in questo momento pensiamo solo al Genoa. Poi, solo poi, penseremo al mercato. Quella di Lukaku è stata una partenza inaspettata e non preventivata. È normale che io, Marotta e Ausilio abbiamo provato a convincerlo. Nella settimana in cui l’ho allenato ho capito perché è così determinante e amato. Quando ha deciso è venuto a dirmi sinceramente che il Chelsea era il suo sogno, ci abbiamo parlato ma la scelta era stata fatta dal ragazzo. Con Dzeko e un altro acquisto copriremo la sua partenza.” (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

CALCIOMERCATO INTER, LE PAROLE DI ZANETTI

In casa Inter l’obiettivo principale per rafforzare il reparto avanzato in questi giorni di calciomercato sembra essere stato individuato in Marcus Thuram, di proprietà del Borussia Monchengladbach. I nerazzurri hanno accantonato altri profili come quello di Duvan Zapata, bloccato dall’Atalanta, ed intanto il vicepresidente dell’Inter Javier Zanetti ha parlato della nuova stagione alle porte a margine di “Campioni sotto le stelle” a Biella, come riporta Sport Mediaset: “Io non posso mentire ai tifosi dell’Inter. Forse altri sì, ma io no: sarà una stagione difficile e complicata. Questo va detto per essere corretti nei confronti di tutti, ma va detto anche che saremo competitivi: Inzaghi sta lavorando bene. Io non parlo molto, e il mio silenzio credo dica tanto: serve a proteggere l’Inter, a concentrarci sulle questioni di campo. Mi è dispiaciuto per l’addio di Lukaku, ci ha dato tanto. Lui e Dzeko sono diversi, però sicuramente Edin è un acquisto importante. Ma una cosa ai tifosi la dico: noi, ancora una volta, per la maglia nerazzurra daremo tutto.” (aggiornamento di Alessandro Rinoldi)

CALCIOMERCATO INTER, INSIGNE SEMPRE NEL MIRINO

I dirigenti dell’Inter stanno cercando un nuovo alemento da aggiungere al proprio reparto offensivo dopo aver ceduto Romelu Lukaku al Chelsea da qui alla fine della finestra di calciomercato. Alla vigilia dell’inizio del campionato i nerazzurri sembrano avere sempre nel mirino anche Lorenzo Insigne, in uscita dal Napoli non riuscendo a trovare l’intesa con gli azzurri riguardo al rinnovo del contratto in scadenza fra meno di un anno, ovvero nel giugno del 2022. Secondo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport, l’Inter starebbe tenendo in considerazione anche il profili di Insigne per l’immediato pensando anche alle condizioni fisiche di Alexis Sanchez, ancora afflitto dai guai al polpaccio che ne hanno compromesso il rendimento nel corso della passata stagione. Per questo motivo il club lombardo potrebbe accelerare improvvisamente per Insigne negli ultimissimi giorni di questo mercato per convincere il Napoli a lasciarlo partire così da avere un altro elemento a disposizione di mister Inzaghi.

CALCIOMERCATO INTER, SATRIANO PENSA AI NERAZZURRI

L’Inter continua a cercare un nuovo centravanti in questa fase del calciomercato estivo. Chi sembrava potesse partire per andare a giocare in prestito è il giovane attaccante uruguaiano Martin Satriano, di cui ha parlato il suo agente Nick Maytum in un’intervista a Tuttosport: “Al momento è totalmente focalizzato con l’Inter. Spera di esordire col Genoa e sarà il campo a parlare per lui. Non so in quanti si aspettassero che segnasse 9 gol in 5 partite come gli è riuscito. Interessi in Europa? Sappiamo sia attenzionato da molti. Ogni decisione per il suo futuro verrà presa per il suo bene, in totale accordo con la dirigenza nerazzurra. Ora è ancora un giovane che vuole affermarsi. Ma punta, un giorno, a essere titolare dell’attacco nerazzurro. Martin era sicuro che avrebbe imparato tantissimo stando vicino a campioni come Lautaro e sotto la guida di un grande allenatore che ha stima del mio assistito, come Inzaghi. Sfrutta ogni ora, anzi, ogni minuto per diventare un calciatore più forte. Martin ha un ottimo rapporto col tecnico e con il suo staff. Poi sta a lui farsi trovare pronto quando il tecnico chiamerà. Credo che lui sia un 9 che ama dialogare coi compagni e sacrificarsi per il gioco di squadra. Al Nacional giocava da 10, oltre al fisico possiede una tecnica notevole. Per il suo stile di gioco mi ricorda Benzema. Satrigol? Soprannome azzeccato, anche se non è mica la prima volte che succede.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA