Calciomercato Juventus/ Il Barça sacrifica Langlet e Pedri per arrivare a De Ligt

- Alessandro Rinoldi

Juventus, tutte le ultime indiscrezioni sulle trattative di mercato più recenti. I bianconeri ragionano su come aggiudicarsi Manuel Locatelli senza dover spendere 40 milioni di euro

Locatelli Italia
Pagelle Italia Svizzera (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO JUVENTUS, DUE GIOVANI PER DE LIGT

Nelle idee dei dirigenti della Juventus per questo calciomercato estivo non ci sono solo colpi importanti in entrata ma si sta considerando pure la possibilità di cedere qualche nome importante. In questo elenco figura senz’altro il difensore centrale Matthijs De Ligt, il cui contratto con i bianconeri scadrà soltanto nel giugno del 2024 e lo scorso anno è riuscito a totalizzare una rete ed un assist in 36 presenze complessive tra campionato e coppe varie. Sulle tracce di De Ligt sarebbe piombato da diversi giorni il Barcellona, deciso ad aggiudicarselo sborsando anche una somma pari agli 80 milioni di euro valutati dai piemontesi per il suo cartellino. Questo affare con i blaugrana potrebbe aprire ad altre operazioni interessanti come il ritorno di Miralem Pjanic ma nello specifico il dirigente Cherubini potrebbe riuscire ad inserire nella trattativa un giovane interessante della cantera come Pedri, esploso pure con la Spagna ad Euro 2020, oltre che il ventiseienne Clement Lenglet.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, IL PIANO PER LOCATELLI

L’obiettivo numero uno della Juventus per questa sessione di calciomercato estivo è ormai stato individuato in Manuel Locatelli, di proprietà del Sassuolo. I neroverdi non hanno alcuna intenzione di lasciar partire il centrocampista della Nazionale, con cui è attualmente impegnato ad Euro 2020, per una cifra inferiore ai 40 milioni di euro e sulle sue tracce ci sarebbero diverse società straniere pronte a coprire l’intera somma richiesta per il suo cartellino come Borussia Dortmund, Arsenal, Tottenham, Manchester City e Paris Saint-Germain sebbene i bianconeri abbiano un altro piano in mente per aggiudicarselo. Forti del gradimento del calciatore, i dirigenti della Juventus opterebbero piuttosto per la formula del prestito con obbligo di riscatto a cui si aggiungerebbero diversi bonus oppure limare la richiesta iniziale con l’inserimento di qualche contropartita tecnica proveniente dalla formazione Primavera come Dragusin, Felix Correia o Fagioli. Il Sassuolo al momento sembra storcere la bocca ma i buoni rapporti tra le parti potrebbero aiutare a portare a termine l’operazione.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, RONALDO PUO’ ESSERE PROBLEMATICO

La Juventus punta a rinforzare il suo organico in questa finestra di calciomercato e per farlo dovrà lavorare non solo sui movimenti in entrata ed in uscita ma anche analizzando la situazione relativa ai rinnovi contrattuali. Uno dei casi più intricati riguarda il contratto di Cristiano Ronaldo, in scadenza nel giugno del 2022 ovvero al termine della prossima stagione. Intervenuto ai microfoni di Top Calcio 24, Daniel Pisani ha espresso il suo parare su questo argomento ed ha offerto anche la sua opinione sui rumors che vedrebbero Mauro Icardi trasferirsi proprio dal Paris Saint-Germain alla Juventus spiegando: “Sarà una convivenza forzata quella tra la Juventus e Ronaldo, a questo punto ma la società non gli ha costruito la squadra intorno, se hai investito su CR7 devi fare determinati acquisti. Credo che la Juventus sia prigioniera di Ronaldo. Icardi? Allegri lo stima molto, anche se per me lo stuzzicherebbe di più andare al Milan.”



© RIPRODUZIONE RISERVATA