CALCIOMERCATO JUVENTUS/ Per Locatelli è scontro col Real Madrid!

- Fabio Belli

Locatelli conteso tra Juve e Real. Parla il fratello: “Addio al Milan tristissimo, non è bello sentirsi dire una cosa che non ti aspetti.”

Manuel Locatelli Sassuolo indicazione lapresse 2020 640x300
Manuel Locatelli, centrocampista del Sassuolo (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO JUVENTUS, LA PAROLA AL FRATELLO…

Manuel Locatelli è sempre nei pensieri di calciomercato della Juventus, ma il centrocampista del Sassuolo è uno dei pezzi più pregiati della bottega neroverdi, notoriamente abbastanza cara. E soprattutto la concorrenza sta aumentando nelle ultime ore, con Carlo Ancelotti che ha allertato il Real Madrid riguardo la possibilità di mettere le mani sul centrocampista azzurro, che sta lavorando nel gruppo dell’Italia di Roberto Mancini a caccia di Euro 2020.

Nonostante l’interesse di squadre come Juventus e Real possa far tremare i polsi, Mattia Locatelli, fratello di Manuel, ha sottolineato in un’intervista a Sky Sport come l’interesse del giocatore sia concentrato ora esclusivamente sugli Europei e non sul mercato: “Per lui è un sogno che si avvera, per noi lo stesso. Ricordo ancora la prima chiamata in azzurro, ci ha telefonato quasi piangendo e io vivo la stessa gioia sua, era anche il mio di sogno. Non abbiamo bisogno di parlarci, sa che ci sono e per me è lo stesso. Non sono solito scrivergli, ma penso che domattina farò un’eccezione vista l’importanza della partita. Di mercato non gli chiedo nulla perché non mi interesso, spero soltanto che sia felice”.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, CONCORRENZA PER LOCATELLI

Locatelli d’altronde col Sassuolo ha vissuto un boom che l’ha rilanciato dopo l’amaro divorzio dal Milan, in cui partendo da enfant prodige era finito progressivamente nelle retrovie, ritrovandosi poi ceduto in Emilia. Un momento che, stando al racconto del fratello Mattia, è stato vissuto con grande delusione dall’allora centrocampista rossonero: “Uno dei momenti più tristi della sua carriera, non è bello sentirsi dire una cosa che non ti aspetti. Abbiamo cercato di stargli più vicino possibile con messaggi e chiamate, dato che non viveva più con noi da tempo.

L’unica volta che l’ho chiamato per stargli vicino è stato quando è tornato a San Siro da avversario del Milan per la prima volta, col Sassuolo, dicendogli di stare tranquillo e non pensare a cosa lo circondava“. Sicuramente è successivamente scattato qualcosa e sotto la guida di Roberto De Zerbi col Sassuolo, per Locatelli è scattata anche la chiamata della Nazionale e l’esordio agli Europei contro la Turchia è stato un momento di grande rivincita, in attesa dell’estate che potrebbe sancire il suo passaggio in un top club.

© RIPRODUZIONE RISERVATA