Calciomercato Milan/ Strada in salita per Thiaw, torna di moda il nome di Estève

- Claudio Franceschini

Calciomercato Milan: i rossoneri valutano la possibilità di acquistare subito un difensore centrale ma la strada che porta a Malick Thiaw è in salita, viene osservato anche Maxime Estève.

haaland
Haaland e Thiaw (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO MILAN: SI ALLONTANA THIAW

La pista del calciomercato Milan in questo momento si dirige verso la difesa, e per motivi ben noti. Stagione finita per Simon Kjaer, Fikayo Tomori finito sotto i ferri: la dirigenza rossonera, pur senza forzare la mano, si sta guardando intorno alla ricerca di un centrale e naturalmente lavora con l’idea che l’eventuale acquisto di gennaio possa poi rappresentare una colonna per il futuro – soprattutto in caso di addio di Alessio Romagnoli, che non avrebbe gradito le nuove cifre per il rinnovo e dunque, lui pure, potrebbe comunque lasciare a zero al termine della stagione. il nome di Malick Thiaw non è nuovo nell’ambiente Milan: due anni fa, a lockdown appena iniziato, Ralf Rangnick sembrava prossimo a sedere sulla panchina rossonera e per questo il giovane centrale, che all’epoca aveva 18 anni e aveva appena esordito nella prima squadra dello Schalke 04, era uno degli osservati speciali.

Non se ne fece nulla anche perché si trattava appunto di un calciatore la cui maturazione era necessaria, ma ora Paolo Maldini è tornato alla carica anche perché Thiaw ha messo insieme 53 presenze nell’ultima stagione e mezzo, e attualmente lo Schalke 04 è nella Zweite Bundesliga e dunque lontano dai riflettori. Che però sono puntati comunque sul giovane: Thiaw viene valutato 10 milioni di euro, cifra abbordabile ma che il Milan non vorrebbe spendere, attualmente Maldini è fermo a circa 6,5 e non vorrebbe partecipare ad un’asta, preferendo rivolgere lo sguardo altrove.

L’ALTERNATIVA DEL MILAN: MAXIME ESTEVE

Ecco perché il calciomercato Milan guarda alla Francia e in particolare a Maxime Estève, che rispetto a Thiaw ha un anno in meno (è un 2002) e l’esordio nel Montpellier lo ha fatto solo in questa stagione, dopo aver avuto qualche apparizione nella seconda squadra. Il profilo è parecchio simile, anche in questo caso parliamo di un calciatore molto giovane che potrebbe fare coppia con Tomori per parecchi anni; la valutazione sarebbe più bassa, ma in questo momento il problema (almeno per l’immediato) è che Estève, titolare in 10 delle 14 partite di Ligue 1 che lo hanno visto a disposizione del Montpellier, non gioca da fine novembre a causa di un infortunio muscolare.

Da questo punto di vista ci sarebbe da valutare la sua condizione fisica qualora dovesse essere immediatamente inserito nella rosa del Milan. Anche per questo, stando alle ultime notizie che circolano, i rossoneri sarebbero propensi come detto a non affrettare le cose: qualora non dovessero arrivare a un profilo interessante (e questo sia dal punto di vista tecnico-tattico che economico) ogni discorso riguardante il difensore centrale sarà rimandato a giugno, nell’attesa di capire se Romagnoli rinnoverà o meno il contratto e quando e in che modo Kjaer tornerà a disposizione di Stefano Pioli.





© RIPRODUZIONE RISERVATA