CALCIOMERCATO SAMPDORIA/ Hauge e Ribery nel mirino: Damsgaard-Milan, gioco al rialzo

- Fabio Belli

La Sampdoria punta Ribery e Hauge. Per Damsgaard al Milan Ferrero alza la posta, il norvegese possibile pedina di scambio.

Ribery Immobile Fiorentina Lazio lapresse 2020 640x300
Diretta Lazio Fiorentina, Serie A 28^ giornata (Foto LaPresse)

CALCIOMERCATO SAMPDORIA, RIBERY REGALO PER D’AVERSA?

Dopo una lunga situazione di stallo, anche il calciomercato e conseguentemente la stagione della Sampdoria può iniziare a muoversi per poi decollare. Estate turbolenta per il presidente Ferrero, tra gli ultimi a sciogliere il ruolo dell’allenatore: liberatosi Roberto D’Aversa dal Parma, è ormai imminente l’accordo in biennale in blucerchiato. Da lì potrà partire un calciomercato che, vista la crisi generale, anche in casa sampdoriano risponderà per forza di cose a criteri d’austerity, che potrebbero però portare sorprese già viste nel corso della gestione Ferrero.

Come ad esempio grandi nomi, seppur a fine carriera: uno di questi potrebbe essere Frank Ribery, che non ha rinnovato il suo rapporto con la Fiorentina ma sembra intenzionato a non smettere. Soprattutto la permanenza in Serie A sarebbe cosa gradita al francese: il procuratore Davide Lippi lo ha offerto ai blucerchiati e Ferrero ci starebbe pensando, anche per portare un nome in grado di riaccendere una piazza preoccupata dall’ultimo mese di incertezze.

CALCIOMERCATO SAMPDORIA, HAUGE-DAMSGAARD SCAMBIO POSSIBILE

Per la Sampdoria potrebbe poi avviarsi un’importante operazione di calciomercato col Milan. Da diversi giorni infatti i rossoneri si stanno informando relativamente alla possibilità di mettere le mani sul cartellino di Mikkel Damsgaard, fantasista della Samp che si sta mettendo in mostra anche agli Europei con la maglia della Danimarca. Ferrero non parte da meno di 35 milioni per quello che potrebbe essere l’ennesimo gioiello ceduto nel corso della sua gestione, ma nella trattativa potrebbe entrare un altro talento nordico. Ovvero il norvegese classe ’99 Jens Petter Hauge, che si è ben distinto nella sua prima stagione milanista ed ha già scatenato l’interesse di diversi club internazionali, su tutti i tedeschi del Wolfsburg. Il Milan non valuta Hauge meno di 15 milioni, ma oltre al norvegese sarebbe disposto a offrire un robusto conguaglio economico per Damsgaard, anche se non tutti i 20 milioni che Ferrero vorrebbe aggiungere per chiudere l’operazione. Le due parti si parleranno, la trattativa tutta nordica può andare in porto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA