Campionato Mondiale di calcio femminile 2019/ Italia, boom di iscrizioni alle scuole

- Fabio Belli

Campionato mondiale di calcio femminile 2019: da record in tv la sfida Inghilterra-Usa

Campionato Mondiale di calcio femminile 2019
Diretta Arsenal Fiorentina donne, ritorno 32mi Champions League (Foto LaPresse)

Un effetto-domino o una valanga “rosa”: dopo la pubblicazione dei dati relativi allo share televisivo dell’attesissima semifinale del Mondiale di Calcio femminile tra USA e Inghilterra, un altro dato pubblicato oggi dà la dimensione della portata globale di questo evento che sta dando un notevole impulso a questo sport tra le donne. Infatti, come spiegato oggi da alcuni mezzi di stampa, nell’ultimo periodo si è registrato un clamoroso boom, quantificabile in un sorprendente +40%, delle iscrizioni alle scuole calcio da parte delle ragazzine, ovviamente soprattutto in età scolastica. Un successo per la FIGC che, dal canto suo, si sta pian piano allineando agli standard esteri e considerando così il soccer rosa non solo un fenomeno di nicchia ma un movimento con la sua dignità e peculiarità. E, grazie anche alle imprese delle calciatrici della Nazionale azzurra, si può chiosa che è meglio tardi che mai. (agg. di R. G. Flore)

INGHILTERRA-USA DA RECORD IN TV

Il campionato mondiale di calcio femminile 2019 continua a macinare record di ascolti. Basti pensare che la semifinale di ieri fra gli Stati Uniti e l’Inghilterra, vinta dalle calciatrici a stelle e strisce con il risultato di due reti a uno, è stato vista da 11.7 milioni di telespettatori in Gran Bretagna (il picco massimo). Ciò significa che la prima semifinale di ieri della coppa del mondo in rosa è stato l’evento televisivo più visto dell’anno fino ad ora nel Regno Unito. Secondo i dati pubblicati dalla Bbc, gli spettatori che hanno assistito al big match di cui sopra hanno raggiunto uno share superiore al 50%, a conferma di quanto l’evento sia stato più che seguito oltre Manica. Tra l’altro quello di ieri è stato il quarto record registrato nel corso del campionato di calcio femminile 2019, in altrettante gare della nazionale di calcio inglese. Martin Glenn, ex direttore generale della Football Association, ha parlato così ai microfoni della BBC: «Si è passati dall’essere uno sport di interesse “tipo olimpico” ad uno sport mainstream. L’importanza di questo sport è che crea attrazione, porta le ragazze e le donne a giocare». Il calcio maschile resta comunque ancora a livelli inarrivabili in Inghilterra, tenendo in considerazione il fatto che la sconfitta della nazionale britannica contro la Croazia ai mondiali fu vista da 26.5 milioni di spettatori. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019

Il campionato mondiale di calcio femminile 2019 proseguirà questa sera con la seconda semifinale, la sfida fra Olanda e Svezia, da cui si capirà quale sarà l’altra finalista dopo gli Stati Uniti. Nella selezione orange, la grande favorita per la partita di oggi, c’è un caso riguardante Shanice van de Sanden. La stella del Lione viene da una grandissima stagione con il club, ma in nazionale sta rendendo molto meno rispetto alle aspettative. «Penso che stia attraverso un periodo un po’ difficile – le parole del commissario tecnico delle “tulipane”, Sarina Wiegam, ai microfoni di Nos, a conferma dei “rumors” – Shanice ha dimostrato di recente di poter fornire assist e di poter realizzare tanti gol, ma ha dei problemi e il suo rendimento è inferiore alle attese. Può essere comunque molto pericolosa». La ct dell’Olanda aggiunge: «Abbiamo parlato con lei così come facciamo con tutte le giocatrici, stiamo valutando e vedremo cosa ci servirà per la sfida contro la Svezia». Ricordiamo che il big match si giocherà questa sera alle ore 21:00. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019: REGALO DELLA BIRRA MILLER

Grande vittoria della nazionale degli Stati Uniti al campionato mondiale di calcio femminile 2019: il team Usa ha battuto le inglesi con il risultato di due reti a uno, aggiudicandosi così la finalissima del torneo. Per l’occasione, la birra Miller Lite ha deciso di fare un regalo a tutti i suoi fan: attraverso il proprio account Twitter ha comunicato di regalare ben 100.000 birre negli Stati Uniti. I primi 100mila fortunati potranno così portarsi a casa una birra Miller, senza spendere un dollaro. Un’iniziativa che segue quanto già promesso dalla Budweiser, altra nota marca di birra a stelle e strisce, che aveva appunto annunciato la distribuzione gratuita in Inghilterra, come “schiaffo” di marketing alla nazionale britannica. Per il team Usa si tratta della terza finale consecutiva nella coppa del mondo di calcio femminile, e l’ultimo atto si giocherà domenica sera nello stadio di Lione, contro la vincente fra la Svezia e l’Olanda, seconda semifinale in programma questa sera. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019

Campionato Mondiale di calcio femminile 2019, Usa in finale dopo la vittoria per 2-1 sull’Inghilterra: questa sera conosceremo la sua sfidante, una tra Olanda e Svezia. Appuntamento alle ore 21.00 al Parc Olympique Lyonnais di Lione per una delle gare più equilibrate dell’intera competizione: basti pensare che anche i bookmakers non si sbilanciano, quote alla pari per il confronto tra le oranje e le scandinave. La selezione allenata dal commissario tecnico Wiegman-Glotzbach ha superato il Giappone agli ottavi di finale, mentre è stata la nostra Italia ad essere sconfitta ai quarti. La Svezia, invece, ha superato gli ostacoli Canada e Germania prima di questa scoppiettante sfida. Due squadre di grande qualità e molto tattiche, trascinate dalle rispettive bomber: i Paesi Bassi si affidano al tandem Miedema-Martens, che hanno siglato 5 reti in due, mentre le fortune della Svezia passano dai piedi di Asllani, 2 gol e 2 assist in sei partite. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019, USA-UK SFIDA TRA BOMBER

E’ tutto pronto per la prima semifinale del Campionato mondiale di calcio femminile 2019: questa sera di fronte Usa e Inghilterra, due tra le squadre più quotate per la vittoria finale. Un match di grande fascino che potrebbe scrivere un capitolo importante anche per quanto concerne la corsa alla Scarpa d’Oro del Mondiale: in campo si confronteranno le capocannoniere del torneo con 5 reti, ovvero le statunitensi Alex Morgan e Megan Rapinoe con l’inglese Ellen White. Più staccate, invece, l’altra statunitense Carli Lloyd e l’Olandese Vivianne Miedema a quota 3 reti. Alex Morgan è tra le più accreditate per la vittoria finale, reduce da una Coppa Concacaf da grido: sette reti in poche partite, la 30enne si è confermata una rapinatrice d’area. Lo stesso possiamo dire del capitano degli States, la 33enne Rapinoe che ha siglato 49 reti in 157 presenze con la casacca a Stelle e strisce. Ma attenzione alla rivelazione del Mondiale, la 30enne del Manchester City Ellen White: fin qui 33 reti in Nazionale per lei. (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019, SPYSTORY USA-INGHILTERRA

Lo spettacolo del campionato mondiale di calcio femminile 2019 entra nel vivo. Dalle 21:00 di oggi, la sfida fra la nazionale inglese e quella americana, due fra le formazioni che senza dubbio hanno mostrato il più bel calcio nel torneo che sta per volgere alla conclusione. Sia l’Inghilterra che gli Stati Uniti non hanno mai perso, e di conseguenza si affrontano l’un l’altra da imbattute. Dopo che gli Usa hanno battuto la Francia ai quarti, sono però giunte accuse di “arroganza” nei confronti delle calciatrici a stelle e strisce, accusa però rimandate al mittente dalla giocatrice Christian Press, che ha spiegato: «Non credo che la nostra squadra sia arrogante, penso che il nostro team sia fiducioso e rispettoso dei nostri avversari». In attesa del match è emersa una sorta di spy story, definita “spygate” a seguito di alcuni membri del team Usa scoperti mentre controllavano l’hotel dove alloggiano appunto le britanniche in quel di Lione. «Non è un qualcosa che noi faremmo – ha commentato il ct delle inglesi, Neville – mandare qualcuno in un altro hotel della squadra, ma questo è il loro problema». Jill Ellis, ct degli Usa, ha comunque rimandato al mittente le accuse: «Non ha nulla a che vedere con noi». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019

Prosegue il campionato mondiale di calcio femminile 2019, con la sfida fra Inghilterra e Stati Uniti. Un torno sin qui memorabile, tenendo conto che sono ben 8 i record registrati dalle calciatrici femminili da quando è iniziata la manifestazione. Si comincia con il numero di gol realizzati da una sola giocatrice, ben 17 da parte della brasiliana Marta, superato il record di Ronaldo e Klose. Gli Usa hanno anche registrato la vittoria con il margine maggiore, leggasi 13 a zero sulla Thailandia, e di conseguenza si è verificato anche il maggior numero di gol nei gironi, leggasi 18, nonché la peggior difesa della storia, quella thailandese (20 reti subite). Formiga, calciatrice brasiliana, è invece divenuta la giocatrice che ha giocato più mondiali nella storia, ben 7, meglio di Matthaus, Carbajal e Marquez, con 5 tornei a testa. Interessante anche il record di Cristiane, che dopo la tripletta contro la Giamaica è divenuto il giocatore più anziano a segnare un hat-trick, 34 anni e 25 giorni. Infine da segnalare il rigore più veloce mai battuto, Hansen in Norvegia vs Corea del Sud (4 minuti e 33 secondi), nonché il maggior numero di autogol nel torneo, ben 8. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019: PARLA LA PARRIS

Il campionato mondiale di calcio femminile 2019, torna questa sera con uno dei big match più attesi, la sfida fra l’Inghilterra e gli Stati Uniti, valevole per le semifinali del torneo. Nikita Parris, attaccante del Manchester City in forza alle leonesse, ha parlato così in vista della super sfida delle ore 21:00 di oggi: «Perché non dovremmo pensare di non essere più cattive di loro? Abbiamo già battuto gli Stati Uniti in passato, uno a zero sotto Mark Sampson. Perché – ribadisce la Parris – non dovremmo pensare di batterli di nuovo? Nessuno teme l’America, nessuno teme la Germania e nessuno teme l’Inghilterra – ha proseguito la giocatrice – ognuno di noi sa che durante la partita se si da il meglio di noi stesse si può vincere». Secondo la Parris, la sfida contro gli Stati Uniti rappresenta una sorta di crocevia per la nazionale britannica di calcio femminile: «Scopriremo quanto siamo progredite come squadra – spiega a riguardo – fino a che punto siamo arrivate». Infine, alla domanda se le piacerebbe vincere la coppa, ha risposto: «Certo, che senso avrebbe venire qui se no?». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019: PARLA NEVILLE

Il campionato mondiale di calcio femminile 2019 entra nelle sue fasi salienti. A partire dalle ore 21:00 di questa sera si terrà infatti la prima semifinale del torneo, di conseguenza scopriremo chi fra l’Inghilterra e gli Stati Uniti (queste ultime, grandi favorite per la vittoria), accederà alla finale. Sul big match si è espresso Phil Neville, il commissario tecnico della nazionale di calcio femminile dei Tre Leoni, che uscendo allo scoperto nelle scorse ore, parlando con i media Usa, ha detto: «La nazionale americana ha una spietata voglia di vincere. Basta vedere gli ultimi cinque minuti di gioco della partita contro la Francia (quarti di finale): la gestione della palla è stata fantastica. Hanno mantenuto la palla in angolo, sapevano cosa bisognava fare per vincere e l’hanno fatto. Questo è ciò che ammiro degli Stati Uniti». Le leonesse inglesi erano già arrivate alle semifinali del torneo quattro anni fa in Canada, perdendo però la sfida contro il Giappone, per poi andare a perdere anche la finalina terzo/quarto posto contro la nazionale tedesca, ma ora il vento sembrerebbe cambiato «Abbiamo voglia di vincere e se non dovessimo farcela per noi sarebbe un fallimento, una grossa delusione. Non sono negativo, sono solo le nostre aspettative». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019: OGGI INGHILTERRA-USA

Il Doodle di oggi è dedicato Campionato mondiale di calcio femminile. Francia 2019 arriva alle sue battute finali, si gioca la prima semifinale tra Inghilterra e Stati Uniti, derby storico a livello mondiale ma che per il calcio ha sempre raccontato poco, pur riservandosi pagine memorabili. Come quella del 1950 nei Mondiali maschili, quando gli Usa, allora appena dilettanti, inflissero ai “maestri” inglesi una sconfitta che era talmente inverosimile che alcuni giornali inglesi scrissero che l’Inghilterra aveva vinto 10-1, non poteva essere che un errore di comunicazione. Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora, basti pensare che gli Usa nel calcio femminile sono diventati paese leader, come non sono riusciti a fare con i ragazzi. In questo mondiale il copione non cambia, anche se le ragazze inglesi hanno dimostrato di avere carte in regola per sognare in grande. Il Doodle di Google celebra questa semifinale con le illustrazioni di Priya Mistry per l’Inghilterra e di Roxie Vizcarra per gli Stati Uniti.

CAMPIONATO MONDIALE DI CALCIO FEMMINILE 2019: TRADIZIONE CONTRO CRESCITA

I Doodle che in 22 giorni hanno celebrato le protagoniste del Mondiale femminile hanno celebrato le Nazionali partecipanti con artiste, tutte rigorosamente donne, che hanno cercato di riproporre lo spirito delle Nazionali partecipanti. La semifinale tra Inghilterra e Stati Uniti mette di fronte la Nazionale americana, la più titolata in assoluto con tre titoli iridati alle spalle, e un’Inghilterra che rappresenta una realtà crescente del calcio femminile mondiale, col miglior risultato di sempre ottenuto nell’edizione di quattro anni fa in Canada, in cui le ragazze inglesi strapparono la medaglia di bronzo alle forti tedesche (a loro volta 2 volte campioni del mondo nella storia e quest’anno eliminate dalla Svezia) vincendo 1-0 la finale per il terzo e quarto posto. Stati Uniti e Inghilterra non si trovarono però di fronte in semifinale a Canada 2015: le americane superarono la Germania 2-0 per poi vincere il titolo contro il Giappone, che aveva battuto le inglesi 2-1.

PRIYA E ROXIE, ILLUSTRATRICI “MONDIALI”

Per quanto riguarda le illustratrici del Doodle odierno, Priya Mistry è un illustratrice, animatrice art director britannica. Ha lavorato nel settore grafico per circa 10 anni in una serie di progetti creando illustrazioni editoriali, disegni per cartoni, episodi TV animati e illustrazioni per videogiochi e piattaforme di realtà virtuale. Alcuni di questi progetti hanno vinto premi con la Royal Television Society, Eyes & Ears Europe e Transform tra gli altri. Roxie Vizcarra è un’illustratrice e artista americana di origine peruviana, residente a Brooklyn. Per circa 10 anni ha ricoperto il ruolo di illustratrice senior per la celebre software house Rockstar Games, per la quale ha contribuito a creare illustrazioni per marketing e copertine per titoli come Red Dead Redemption II, Grand Theft Auto V, Red Dead Redemption, L.A. Noire e altri. Quando non crea arte grafica per videogiochi di livello mondiale, occasionalmente lavora per clienti freelance del calibro di Google, Wired Magazine, ESPN Magazine e Nickelodeon.

© RIPRODUZIONE RISERVATA