Capitol Hill, assassino è musulmano/ I media USA tacciono i post pro Nation of Islam

- Alessandro Nidi

Capitol Hill, l’assassino aveva problemi psichici: a rivelarlo è stato il fratello dell’omicida, non menzionato da Biden nel messaggio di cordoglio

capitol hill
(NBC)

L’assassino di Capitol Hill, Noah Green, non godeva di ottima salute a livello mentale. Lo riporta suo fratello, Brendan, che spiega come il giovane soffrisse di paranoia “almeno dal 2019” e avesse “pensieri suicidi”. La testimonianza è stata riportata in Italia sulle colonne del quotidiano “Libero” e contribuisce a ricostruire l’identikit mentale del 25enne afroamericano che venerdì 2 aprile 2021 a Washington ha posto fine alla vita di un poliziotto, prima di essere ucciso a sua volta, immolandosi in qualità di martire della guerra santa.

Il giovane era dichiaratamente musulmano (i media USA non ne parlano) e diceva di aderire alla “Nation of Islam” di Louis Farrakhan. Come sottolinea “Libero”, potrebbe sembrare un semplice dettaglio utilizzato per infarcire una notizia di cronaca già di per sé piuttosto macabra e cruenta, ma “una patologia psichiatrica connessa a una prospettiva apocalittica è un rischio per la sicurezza di tutti”, tanto per il paziente, quanto per chi lo dovesse inavvertitamente incrociare, “come l’agente William Evans, agente di guardia al Campidoglio e l’altro suo commilitone, attualmente ricoverato in ospedale in gravi condizioni dopo essere stato investito dall’auto dell’assalitore”.

L’ASSASSINO DI CAPITOL HILL ERA LAUREATO IN FINANZA

Noah Green, autore della strage di Capitol Hill, tuttavia, prima di trasformarsi in un omicida e in un veicolo di morte neppure degno di menzione da parte del presidente degli Stati Uniti d’America, Joe Biden, in occasione del suo messaggio di cordoglio per il poliziotto ucciso, era stato uno studente modello, laureandosi soltanto due anni fa in Finanza presso l’università Christopher Newport di Newport News, nello Stato della Virginia. Addirittura, è ancora reperibile online la sua biografia, riportata sul sito dell’ateneo e dalla quale si scopre che Green era originario di Fairlea ed era affascinato dal personaggio di Malcom X, tanto che in un suo post pubblicato su Facebook lo scorso 17 marzo si era firmato “Fratello Noah X”, scrivendo che credeva che Farrakhan fosse il Messia, nonché “uno strumento per il mio risveglio e il lavoro della vita”. Inoltre, scriveva di essere alla ricerca di una guida spirituale.



© RIPRODUZIONE RISERVATA