Terni, carabiniere ferito dopo sparatoria/ Il chirurgo: “Poteva andare peggio”

- Davide Giancristofaro Alberti

Terni, un carabiniere è rimasto ferito ad un piede dopo una sparatoria in centro: le parole del chirurgo che l’ha operato

Carabiniere ferito a Terni (Yt)
Carabiniere ferito a Terni (Youtube)

Sparatoria avvenuta ieri in centro a Terni, e a farne le spese è stato un carabiniere, colpito al piede destro, e di striscio anche il sinistro. Fortunatamente il militare dell’arma non è in gravi condizioni ed è fuori pericolo, ma la vicenda sarebbe potuta finire in maniera più drammatica: «Poteva finire molto peggio – le parole di Sergio Armillei, chirurgo ortopedico dell’ospedale Santa Maria di Terni e consigliere comunale della Lega, intervistato da Umbria24.it – per fortuna le ferite riportate dal carabiniere non hanno toccato tessuti importanti. Qualche giorno e potrà essere dimesso». Due, come detto sopra, i proiettili che hanno raggiunto il carabiniere: uno conficcatosi nel piede destro, e l’altro al sinistro, ma solamente di striscio e causante una piccola ferita. «Il carabiniere – racconta Armillei dopo l’intervento – è arrivato al Santa Maria in buone condizioni: il proiettile che lo ha colpito al piede destro non ha leso tessuti particolarmente importanti, né tessuto osseo, nervoso o vascolare. Abbiamo proceduto dunque in questo caso con l’asportazione del proiettile che si era conficcato nel piede destro, mentre un secondo colpo lo ha preso di striscio sul sinistro, causando una piccola ferita. Il carabiniere comunque tornerà nelle condizioni normali, ci vorrà solo del tempo». (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

TERNI, CARABINIERE FERITO DOPO SPARATORIA: IL COMMENTO DI SALVINI

La sparatoria che si è consumata questa mattina a Terni e nella quale ha avuto la peggio un carabiniere, rimasto ferito, ha ovviamente scatenato la reazione del vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che su Instagram ha espresso la sua solidarietà al militare colpito dal 30enne di origine sudamericana. Uno straniero, come sottolineato da Salvini, “molto probabilmente sotto l’effetto di droghe, che ha attaccato le Forze dell’Ordine a calci e pugni e poi ha addirittura sparato”. Quindi il ministro ha ricordato come la pistola elettrica, presto in dotazione a tutti gli agenti dopo il periodo di sperimentazione, servirà proprio ad evitare situazioni simili, “anche se qualche politico di sinistra è contrario…”. Ancora una volta, dunque, Salvini ha espresso il suo motto, “Tolleranza ZERO per i delinquenti!”, ed ha ringraziato tutti gli uomini e le donne in divisa che rischiano ogni giorno la vita per il bene del nostro Paese. “Anche per questo il Decreto Sicurezza Bis punisce più severamente chi aggredisce le Forze dell’Ordine: non vedo l’ora sia convertito in legge”, ha proseguito, chiosando, “E non mollo sulla guerra totale allo spaccio e al consumo di droga: altro che liberalizzazione come vorrebbe qualcuno”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ARRESTATO UN 30ENNE SUDAMERICANO

Nuovi aggiornamenti sui fatti di Terni, dove questa mattina ha avuto luogo una sparatoria in centro città con un carabiniere rimasto ferito. Come riportano i colleghi dell’Ansa, il militare verrà sottoposto ad un intervento chirurgico per rimuovere da un piede il proiettile che lo ha raggiunto nel corso della colluttazione. Come vi abbiamo già sottolineato, l’uomo non è in pericolo di vita. Per quanto riguarda l’aggressore, dovrebbe trattarsi di un 30enne di origine sudamericana: attualmente è piantonato all’ospedale Santa Maria, dove è ricoverato in stato confusionale e, probabilmente, sotto effetto di sostanze stupefacenti. L’identificazione è in corso, in un secondo momento verrà portato in carcere: il magistrato di turno Marco Stramaglia sta valutando i reati contestati. Solidarietà al carabiniere dal mondo politico, ecco le parole di Giorgia Meloni: «Auguri di pronta guarigione e un grazie a tutti gli uomini e donne in divisa che rischiano la vita per la nostra sicurezza». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

TERNI, SPARATORIA IN CENTRO CITTA’: FERITO CARABINIERE

Un carabiniere è rimasto ferito a Terni, dopo che un uomo gli ha sparato ad un piede con un colpo di pistola. L’episodio, raccontato dai colleghi dell’edizione online de Il Messaggero, si è verificato di preciso attorno alle ore 12:00 di stamattina, venerdì 19 luglio, nel centro della città umbra, precisamente all’incrocio fra viale Eugenio Chiesa e via Curio Dentato. Dalla ricostruzione effettuata pare che alcuni poliziotti abbiano fermato un uomo che stava circolando con la propria bicicletta, per un classico controllo. Peccato però che questi, invece, di esibire i documenti, abbia dato in escandescenza, iniziando a dare vita ad una serie di comportamenti ben al di sopra delle righe: si sarebbe infatti tolto la maglietta dopo di che si sarebbe scagliato contro i due poliziotti, un uomo e una donna, colpendoli con dei calci e dei pugni. In fondo il video di quanto accaduto

CARABINIERE FERITO A TERNI: COLPI D’ARMA DA FUOCO

Le forze dell’ordine hanno quindi chiesto l’intervento dei rinforzi, e poco dopo sono giunti i carabinieri, nonché i vigili urbani. Nessuno riusciva a tenere fermo l’uomo, che nel frattempo aveva aumentato ancora di più la sua ira, e approfittando di un momento di distrazione nella colluttazione, è riuscito a prendere la pistola di un carabiniere, esplodendo quattro colpi all’indirizzo dei militari. Fortunatamente solo uno di questi ha colpito un esponente delle forze dell’ordine, ferendolo al piede (certi organi di informazione parlano di arti inferiori, forse le gambe). Subito dopo sono stati chiamati i soccorsi, e l’uomo è stato ricoverato presso il pronto soccorso del posto, ma non è in pericolo di vita, come confermato anche dal comandante della compagnia locale, Davide Rossi. In ospedale è finito anche l’uomo che ha ferito il militare, mentre gli altri agenti intervenuti non hanno avuto bisogno di cure. Sembrerebbe che a salvare la vita al carabinieri sia stato uno degli uomini delle forze dell’ordine, che durante la colluttazione ha prontamente abbassato la mano dell’aggressore che stava facendo fuoco con l’arma rubata ad altezza uomo. Di seguito il video di quanto accaduto

IL VIDEO DELL’AGGRESSIONE A TERNI

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🔴 Solidarietà al carabiniere ferito a Terni da uno straniero, molto probabilmente sotto l’effetto di droghe, che ha attaccato le Forze dell’Ordine a calci e pugni e poi ha addirittura sparato. La PISTOLA ELETTRICA che sarà presto in dotazione ai nostri agenti eviterà situazione del genere, anche se qualche politico di sinistra è contrario… Tolleranza ZERO per i delinquenti! Un grazie e un grande abbraccio alle donne e agli uomini in divisa che, in tutta Italia e tutti i giorni, rischiano la vita per difendere la sicurezza dei cittadini perbene. Anche per questo il Decreto Sicurezza Bis punisce più severamente chi aggredisce le Forze dell’Ordine: non vedo l’ora sia convertito in legge. E non mollo sulla guerra totale allo spaccio e al consumo di droga: altro che liberalizzazione come vorrebbe qualcuno.

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA