Carini, uccide la moglie e si barrica in un negozio/ Arrestato 42enne: figlio ferito

Femminicidio a Carini, Palermo: il 42enne Marco Ricci ha ucciso la moglie tagliandole le vene ed ha ferito il figlio: arrestato.

albenga
Immagine di repertorio (LaPresse, 2019)

Dopo i drammi di Cave e Cisterna di Latina, registriamo un altro femminicidio: a Carini, provincia di Palermo, il 42enne Marco Ricci ha ucciso la moglie e ferito la figlia. L’uomo è stato arrestato dai Carabinieri dopo essersi barricato all’interno di un negozio. Secondo quanto riportano i colleghi di Palermo Today, l’omicidio si sarebbe verificato per strada: l’uomo ha aggredito e ammazzato la compagna, la 39enne A. M S., al termine di una colluttazione in un’attività commerciale di Corso Italia. La dinamica dei fatti è ancora tutta da chiarire, ma sembrerebbe che l’uomo e la figlia siano stati colpiti con un taglierino dalla donna: la lite si è sviluppata all’interno di un negozio di calzature, con l’uomo che avrebbe disarmato e colpito la moglie. Blog Sicilia spiega che l’uomo avrebbe tagliato le vene alla 39enne, commessa del negozio.

FEMMINICIDIO CARINI, DINAMICA DEI FATTI DA RICOSTRUIRE

Palermo Today spiega che, una volta resosi conto dell’accaduto, il 42enne si sarebbe barricato all’interno del negozio per poi lanciare l’allarme: sul posto sono giunti polizia, carabinieri e vigili urbani. Arrestato, è stato portato in caserma per accertamenti. I sanitari del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della donna, con il figlio che è stato trasportato al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Cervello di Palermo. Come dicevamo, non è ancora chiara la dinamica dei fatti: Blog Sicilia spiega che l’uomo è stato arrestato grazie all’intervento dei vigili del fuoco, che sono riusciti ad aprire l’esercizio commerciale all’interno del quale si era barricato. Il Giornale di Sicilia evidenzia che il figlio non è in pericolo di vita ed in questi minuti è ascoltato dagli agenti come testimone dei fatti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA