Carlo Conti, accuse di blackface a Tale e Quale Show/ “Ecco come eviterò ingiustizie”

- Anna Montesano

Carlo Conti, ad un passo dall’esordio della nuova edizione di Tale e Quale Show, replica alle critiche per l’utilizzo del blackface

Carlo Conti
Il conduttore Carlo Conti

Ad un giorno dall’esordio della nuova edizione di Tale e Quale Show, Carlo Conti ha rilasciato un’intervista al Corriere della Sera, durante la quale ha deciso di tornare a parlare delle polemiche dei mesi scorsi sull’uso del blackface (trucco di scena che si usa per assumere le sembianze di una persona con la carnagione differente dalla propria, ndr) per dare ai concorrenti sembianze simili a quelle del cantante portato in scena.

“Penso che sarebbe veramente ghettizzante non poter rappresentare i tanti artisti di colore, icone della musica black, che hanno fatto la storia della musica”, ha detto il conduttore nel corso dell’intervista. Come fare, allora, ad evitare ghettizzazioni e ingiustizie? Conti ha pensato anche a questo.

Carlo Conti e il blackface: la soluzione del conduttore a Tale e Quale Show

Carlo Conti ha spiegato l’idea per evitare questo problema: “C’era l’indicazione di non fare più i cantanti di colore, e allora mi sono detto: non possiamo prendere una persona bianca per interpretare una persona di colore? Prendiamone una di colore, e nessuno parlerà più di blackface”. Nel cast del programma, in partenza su Rai 1 domani sera, ci sarà infatti Deborah Johnson, cantante e corista italiana di origini afroamericane. In merito Conti si è lasciato andare anche ad una battuta: “Se però le dovessimo far interpretare un cantante italiano spero non ci accusino di whiteface…”, ha concluso il conduttore sul tema. Domani, 17 settembre, su Rai 1 parte ufficialmente la nuova edizione di Tale e Quale show: chi si aggiudicherà la vittoria della prima puntata?



© RIPRODUZIONE RISERVATA