Carolyn Smith “La notte in cui morì mamma la più bella della mia vita”/ “Ridemmo…”

- Stella Dibenedetto

Carolyn Smith si racconta in una lunga intervista a FQMagazine ricordando la notte in cui morì la madre dopo un incontro che le resterà nel cuore.

Carolyn Smith
La ballerina e coreografa Carolyn Smith

Carolyn Smith

è tornata a guidare la giuria di Ballando con le stelle 2020 e, in una lunga intervista rilasciata ai microfoni di FQMagazine, si racconta ricordando gli inizi della sua carriera e la sua lotta con la malattia. Era giovanissima quando, alla fine degli anni ’70, le fecero perdere una gara. Carolyn deve perdere, fu la frase che ascoltò il padre. Fu una grande lezione per la Smith che accettò il verdetto mostrandosi impassibile davanti ai giudici, ma sfogandosi dopo essere tornata a casa. Da quella sconfitta sono passati tanti anni e Carolyn Smith ha collezionato una marea di successi che l’hanno portata a guidare la giuria di Ballando con le stelle dove, quest’anno, il livello è abbastanza alto. “Ci sono almeno sei coppie che vanno molto bene e possono aspirare a raggiungere buoni risultati. Paolo Conticini ad esempio è partito molto bene e spero regga. Mi ha stupito Daniele Scardina, il pugile: non è facile muovere quella massa muscolare ma ha molto ritmo e Anastasia Kuzmina lo sta guidando bene. È duro fuori e morbido dentro”, ha dichiarato la Smith.

LA MORTE DELLA MADRE

Carolyn Smith

ha conquitato il pubblico italiano per la sua professionalità e per il contagioso sorriso che non ha mai perso. Il sorriso che fa parte del DNA della sua famiglia come ha raccontato a FGMagazine ricordando la notte in cui morì la madre. Quella notte è stata definita dalla Smuth “la più bella della sua vita”. Fu una notte speciale in cui riuscì a raccontare a sua madre tutto ciò che, fino a quel momento, non le aveva ancora detto. “Volai a Londra quando i medici dissero a mio padre che mia mamma non sarebbe arrivata al giorno dopo. E quella notte in ospedale fu la più bella della mia vita: abbiamo fatto pace, abbiamo parlato per otto ore consecutive, ci siamo dette tutto. Verso le tre del mattino arrivò una guardia in reparto perché ci sentiva ridere come due matte. Così chiamò un medico, un ragazzo giovane, e quando mamma lo vide entrare gli disse: “Fammi morire adesso, con il sorriso”. Ho compreso che la positività è fondamentale anche quando tutto sembra nero”, ha ricordato Carolyn che ha sempre messo in pratica il grande insegnamento della madre.

LA MALATTIA

Carolyn Smith

ha così affrontato la malattia sempre con il sorriso. Una battaglia che il giudice di Ballando con le stelle 2020 condivide con i followers raccontando cosa le accade, ma come sta oggi? “I medici sono contenti perché dopo l’operazione dello scorso ottobre il tumore non c’è più. Ma è stato talmente aggressivo che se smetto la chemio rischia di tornare. Così ogni tre settimane faccio una chemioterapia biologica e andrò avanti così fino a fine anno“, ha spiegato svelando di aver avuto paura quando “ho visto che mi aveva tolto la coordinazione e non sentivo più i piedi. Ancora oggi ho difficoltà a camminare e a tenere le cose in mano perché i muscoli e le ossa mi fanno male”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA