Casey Stoner/ “Bagnaia, troppi errori. Per il Mondiale servono più piazzamenti”

- Carmine Massimo Balsamo

Il due volte campione mondiale MotoGp Casey Stoner: “Forse il più continuo, come risultati, è lo spagnolo Alexis Espargaro”

Bagnaia MotoGp
Classifica MotoGp: Pecco Bagnaia a 10 punti da Fabio Quartararo (Foto LaPresse)

Tra i più grandi piloti della MotoGp degli ultimi decenni, Casey Stoner ha le idee chiare sulla stagione in corso. Intervenuto ai microfoni di Leggo, il due volte campione del mondo ha spiegato che non c’è ancora nessuno dei favoriti che è davvero tagliato fuori dalla lotta per il titolo: “Tutti hanno ancora chance. Vediamo piloti che vincono una gara ma poi cadono nella successiva”.

Secondo Casey Stoner, forse il più continuo a livello di risultati è lo spagnolo Alexis Espargaro, mentre gli altri vanno su e giù a livello di prestazioni. Anche Pecco Bagnaia ha commesso tanti errori, alcuni pesanti: “Comunque, la Ducati ha tanta velocità. Credo che Pecco debba solo comprendere che non si può sempre vincere. A volte bisogna capire che è meglio fare punti che rischiare troppo e restare a bocca asciutta”.

CASEY STONER: “MICHAEL DOOHAN IL MIO IDOLO DI SEMPRE”

Casey Stoner è poi tornato sui tanti duelli con Valentino Rossi, i due sono stati apprezzati dagli sportivi per essere stati dei piloti veri: “Ora c’è tanta tecnologia, è più complicato essere solo piloti rispetto al passato”. L’ex pilota si è poi soffermato sul calo di appassionati alla MotoGp dopo l’addio di Valentino Rossi: “Valentino non era più super competitivo già da qualche anno. Credo che serva un po’ di tempo, bisogna vedere come crescono le nuove leve e dare più spazio ai piloti, piuttosto che alle moto”. Casey Stoner ha poi parlato del suo idolo da ragazzino: “Il mio idolo è sempre stato Michael Doohan. Negli altri sport, mi sono sempre piaciuti Michael Jordan e Michael Schumacher. Mi sono sempre piaciute le eccellenze nello sport”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA