CASO DENISE PIPITONE/ Felice Grieco “vidi bimba: zingara la chiamò Danàs”, Olesya…

- Emanuela Longo

Caso Denise Pipitone e Olesya Rostova oggi a Domenica Live: le accuse choc del conduttore russo rivolte alla 21enne “tutto inventato”, interviene Grieco

olesya rostova domenica live 640x300
Olesya Rostova

Mesi prima Olesya Rostova aveva preso parte ad un reality senza però dire nulla della sua presunta famiglia che sta cercando. Ma quale altra bugia avrebbe detto secondo il conduttore russo? “Non so cosa altro si potrebbe aggiungere dopo i video che avete visto”. Perché sarebbe stata mandata via dal reality? “Ha avuto un attacco di isteria, ha spaccato dei bicchieri, voleva che diventasse una star, non era contenta”. Anche il generale Garofano non crede ad Olesya: “Ci sono tutti gli estremi per una farsa”, ha commentato. Piera Maggio, intanto, chiede a gran voce di non spegnere i riflettori sul caso.

Ad essere in studio, Felice Grieco, la guardia giurata che vede il famoso video davanti alla banca in cui riprese una bambina simile a Denise Pipitone. “Dovevo allontanare un bambino che suonava la fisarmonica. Erano due donne, zingare, un uomo, il bimbo ed una bimba chiamata Danàs”, ha raccontato. A colpirlo fu il fatto che la bimba fosse molto coperta nonostante facesse caldo. L’uomo si consultò prima con la moglie, poi chiamò il 113: “Tallonavo la zingara con la bambina ma iniziarono a innervosirsi”, ha spiegato. La bambina stava per andare da lui quando la donna richiamò la bimba. Piera Maggio riconobbe la bambina: “Aveva un graffio rimarginato”, ha spiegato Grieco. Piera Maggio fu inizialmente dura nei suoi confronti per non averla fermata, ma le fu spiegato che la polizia gli diede l’ordine di non farlo. “E’ stato comprensibile, poi ci siamo parlati”, ha aggiunto. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

“TUTTO INVENTATO”, TV RUSSA SAPEVA?

Roman, il conduttore russo, ha dei risentimenti nei confronti di Olesya o è davvero convinto di ciò che dice? “Si parlava di rapporti professionali tra me e lei, quando ho visto che alla trasmissione russa ha detto quelle cose, non potevo stare zitto”. Ma le sue accuse sono ricolte anche alla tv russa: “Lei mi ha detto che voleva arrivare alla popolarità”, ha ribadito senza però parlare di vere prove del fatto che abbia inventato tutto. L’uomo ha ribadito di avere dei video e dei fatti che confermerebbero la sua infanzia e quello che ha detto: “Non ho dovuto vendicarmi di nulla”, ha aggiunto. Secondo Roman, la trasmissione russa era consapevole di tutto ciò o sarebbe complice? “Non riesco a darvi delle convinzioni al 100% ma hanno fatto uno show senza alcuna prova”.

La prova delle parole del conduttore sarebbe racchiusa in alcuni video che sono stati trasmessi a Domenica Live in cui Olesya diceva di voler fare la fashion blogger. “E’ una mascalzona”, ha commentato Simona Izzo. “Come faceva la trasmissione russa a non avere quelle immagini del reality?”, ha domandato Garofano. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ACCUSE CHOC A OLESYA ROSTOVA

A Mazara Del Vallo si continua a respirare un clima molto particolare dopo la scoperta che Olesya Rostova non è Denise Pipitone. Ma, come spiega l’inviata di Domenica Live, è arrivato il momento della rabbia per via delle modalità e dei tempi da parte della tv russa. Al programma è intervenuto il conduttore e produttore di un reality al quale ha preso parte Olesya. “Lo ha fatto per fare pubbliche relazioni, non lasciatevi ingannare, era un’attrice”, aveva detto, “lei mente, ho un sacco di video in cui dice che è disposta  fare qualunque cosa per la popolarità”. In collegamento con Domenica Live, il conduttore Roman ha spiegato: “Non mi interessa in realtà parlare della storia di Olesya, ma quando ho iniziato a inventare questa storia non riuscivo a trattenermi. Il mio è un format di intrattenimento dove si fanno challenge. Queste persone prendono parte a queste sfide e alla fine ogni ragazza fa vedere la sua personalità”, ha spiegato.

A suo dire Olesya avrebbe inventato tutto: “Quando ho saputo di quello che stava accadendo ho messo a disposizione il mio materiale per avere chiaro tutto. Lei nel mio show c’è stata ma abbiamo smesso di avere rapporti”, ha spiegato, “ho costatato che il suo comportamento iniziale non corrispondeva alla realtà”. Ma cosa avrebbe inventato? “Lei diceva sempre che voleva avere della fama”, ha replicato. A suo dire avrebbe detto tante bugie anche alla tv russa: “Nel mio show diceva che le sarebbe piaciuto finire in quella trasmissione per avere più fan ed essere famosa”. Secondo il conduttore Olesya “sta recitando un copione” quindi a sua detta non starebbe cercando i suoi veri genitori. In alcuni video Olesya avrebbe detto di conoscere la sua famiglia. “Ma di quale rapimento stiamo parlando, sono solo balle!”, ha aggiunto il conduttore, scusandosi a nome della Russia. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

GAROFANO “DEL GRUPPO SANGUIGNO NON MI FIDO!”

A Domenica Live si torna a parlare di uno dei casi che hanno caratterizzato gli ultimi giorni: Denise Pipitone. Ormai è una certezza: la ragazza Russa, Olesya Rostova, non è la bambina scomparsa dalla Sicilia nel 2004. Nei confronti della giovane 21enne però, dalla Russia giungono pesanti accuse: davvero è un’attrice e voleva diventare famosa a tutti i costi? Ad intervenire in collegamento è stato l’ex generale dei Ris, Garofano: “C’è qualcosa che ancora non mi quadra. Se il gruppo sanguigno è diverso, punto e basta. Però non capisco perché, visto che era già disponibile il Dna di Olesya, hanno fatto un prelievo di sangue all’ultimo momento. C’è qualcosa che attiene ad un gioco perverso messo in scena per allungare i tempi e di cui non vi era alcun bisogno. Con una mail si poteva stabilire la certezza”. “Del gruppo sanguigno non mi fido”, ha aggiunto.

Pesanti accuse sono giunte anche da parte di Carmelo Abbate che ha parlato di “sciacallaggio”. “Tanti giornalisti come me sapevano che quella bambina non era Denise, perché hanno rispettato l’embargo di una tv russa che stava facendo sciacallaggio?”, si è chiesto il giornalista.

CASO DENISE PIPITONE E OLESYA ROSTOVA A DOMENICA LIVE

La giornalista Candida Morvillo, dallo studio di Domenica Live ha commentato la vicenda legata al caso Denise Pipitone aggiungendo: “Capisco che le due bambine non si somigliavano ma capisco la madre Piera Maggio. I russi hanno messo in piedi una sceneggiata terribile, ma hanno sottoposto Piera Maggio ed il suo avvocato ad un ricatto ignobile ma non si può biasimare questa famiglia se ha avuto una speranza”. Il giornalista Carmelo Abbate però ha specificato che la sua critica era rivolta non alla signora Maggio bensì alla tv italiana che a suo dire non avrebbe difeso la madre di Denise Pipitone. Simona Izzo, in collegamento, ha ribadito però come la madre si sia defilata da questa situazione: “Ho sentito una resistenza da parte sua, ma a chi ha giovato tutto questo? E perché quando tutto è stato smentito la tv italiana e la trasmissione principe non ha smentito tutto (riferendosi alla trasmissione russa, ndr)?”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA