Caso Vannini, Bruzzone “Ciontoli rischiano carcere”/ “Federico tenta ultima difesa…”

- Emanuela Longo

Roberta Bruzzone commenta il caso di Marco Vannini: “Ciontoli? Rischiano tutti il carcere” e a dover avere paura sarebbe Federico Ciontoli

omicidio vannini cassazione antonio ciontoli
Marco Vannini con la madre e la famiglia Ciontoli

Nella sua consueta rubrica in apertura del settimanale Giallo, la criminologa Roberta Bruzzone ha commentato le novità sui principali casi di cronaca. In particolare si è concentrata sul delitto del giovane Marco Vannini, alla vigilia della nuova udienza, fissata al prossimo 3 maggio, davanti ai supremi giudici della Cassazione per vagliare la sentenza dell’Appello bis verso cui la difesa dei Ciontoli ha presentato ricorso. Durante l’Appello bis, infatti, i giudici hanno condannato Antonio Ciontoli a 14 anni per l’omicidio volontario con dolo eventuale e la moglie ed i figli – Martina e Federico – a 9 anni e 4 mesi per concorso anomalo in omicidio volontario.

Nel commentare una delle vicende di cronaca che ha scosso l’Italia intera, la criminologa Roberta Bruzzone ha commentato: “Tutta la famiglia rischia quindi di finire in carcere proprio a partire dal 3 maggio prossimo”. Uno scenario che, a suo dire, dovrebbe preoccupare soprattutto Federico Ciontoli, figlio di Antonio.

CASO VANNINI: I COMMENTO DI ROBERTA BRUZZONE

Negli ultimi giorni, ha aggiunto la criminologa Roberta Bruzzone nella sua rubrica tenuta settimanalmente sulla rivista specializzata in cronaca nera, Giallo, proprio Federico Ciontoli “si è lamentato del poco tempo a disposizione rimasto da qui alla Cassazione e si è detto intenzionato a parlare per chiarire alcuni aspetti della vicenda”. Non è escluso, a detta dell’esperta, che “Federico sta tentando un’ultima difesa sul piano mediatico” al fine di ridurre, per quanto possibile, l’impatto del processo ‘mediatico’ già subito dall’intera famiglia Ciontoli. Eppure, ne è convinta la Bruzzone, “ciò che lui ha da dire difficilmente potrà influenzare la valutazione degli Ermellini, a mio avviso”. Intanto non ha convinto i giudici dell’Appello bis dal momento che nella sentenza in diversi momenti viene usata la parola “crudeltà”. Quella che arriverà, secondo la Bruzzone, sarà probabilmente l’ultima sentenza del processo sulla morte di Marco Vannini.



© RIPRODUZIONE RISERVATA