Castelfidardo, incidente choc durante gara di ciclismo/ Corridore investe e uccide ds

- Davide Giancristofaro Alberti

A Castelfidardo una gara di ciclismo si è chiusa in tragedia dopo che un corridore ha investito e ucciso un direttore sportivo che stava assistendo alla corsa

roma Francesca Romana D'Elia
Immagine di repertorio (LaPresse)

Tragedia nella giornata di in quel di Castelfidardo, in provincia di Ancona: durante una gara ciclistica elite-Under 23 internazionale, un corridore ha travolto e ucciso un direttore sportivo, ferendosi a sua volta molto gravemente. L’episodio, come riferito dal sito online de Il Gazzettino, si è verificato di preciso a circa 300 metri dal traguardo, nella frazione di Sant’Agostino, quando un ciclista, Nicola Venchiarutti del team Work Servici, è caduto ad una curva, investendo il direttore sportivo della Viridis Vigevano Stefano Martolini, 41enne originario di Magenta, in provincia di Milano, ma residente nel novarese.

Soccorso pochi istanti dopo l’accaduto dal personale della Croce Verde di Castelfidardo, le sue condizioni fisiche sono apparse subito disperate, con la richiesta dell’elisoccorso: purtroppo però, nonostante i tentativi di rianimarlo, il cuore del ds non è più tornato a battere, e ne è stata dichiarata la morte. Il corridore, di soli 23anni, friulano originario di Tolmezzo, è stato trasferito in codice rosso presso l’ospedale di Torrette, in condizioni molto gravi a seguito dei traumi riportati dopo la caduta.

CASTELFIDARDO, TRAGEDIA DURANTE GARA DI CICLISMO: LE CONDIZIONI DEL CORRIDORE

La prognosi è stata subito riservata e nella tarda serata di ieri è stato portato in neurochirurgia per una brutta frattura alla 12esima vertebra dorsale nonchè un trauma cranico. L’incidente, come riferisce ancora Il Gazzettino attraverso il suo sito online, si è verificato di preciso alle ore 17:30 di ieri in un tratto che non era protetto da transenne, che ricordiamo, sono obbligatorie solo negli ultimi duecento metri del percorso.

Ancora da ricostruire nel dettaglio l’esatta dinamica di quanto accaduto, e a riguardo stanno indagando i carabinieri della stazione locale e della compagnia di Osimo che hanno effettuato tutti i rilievi del caso. Al vaglio degli inquirenti vi sarebbe anche un video girato da una spettatrice con uno smartphone, e che riprenderebbe proprio la caduta di Venchiarutti su Stefano Martolini, che purtroppo si è trovato nel posto sbagliato al momento sbagliato, una tragica fatalità.







© RIPRODUZIONE RISERVATA