Caterina Balivo “Piango tutti i giorni”/ “Vieni da Me? Non è il momento di pensarci”

- Hedda Hopper

Caterina Balivo soffre ancora le immagini e il dolore di questa Pandemia e non riesce a pensare al suo ritorno in tv a Vieni da me, tutto rimandato al prossimo autunno quindi?

Caterina Balivo
La conduttrice televisiva Caterina Balivo

Caterina Balivo non riesce proprio a staccare un po’ dalle mille immagini che in questo mese ci hanno bombardato il cuore e la mente. La conduttrice ha lasciato andare Vieni da Me rinunciando al suo programma e senza voler nemmeno rimetterlo in piedi usando i social come hanno fatto molti colleghi. In realtà Caterina Balivo ha ripiegato sul suo grande amore per i libri E per gli scrittori ma mettendo da parte la tv e a chi le chiede quando tornerà non riesce nemmeno a dare una data sicura e tutto lascia pensare che Vieni da Me non potrà far altro che slittare alla prossima stagione tv, a partire dall’autunno, sperando che tutto sia passato e che questo sia solo un brutto incubo. L’unica cosa certa è che secondo Caterina Balivo non è momento di pensare ad un programma di intrattenimento in ogni ogni pomeriggio come se i morti e il dolore di questo periodo non ci fossero.

CATERINA BALIVO DICE NO AL RITORNO DI VIENI DA ME?

In una diretta Instagram con Tv Sorrisi e Canzoni, Caterina Balivo ha sollevato riserve sulla possibilità di tornare in onda in questa stagione convinta che non sia adatto il suo ritorno, almeno non in queste condizioni. Tenendo conto del fatto che il programma solitamente si chiude proprio tra maggio e giugno, la conduttrice ha rivelato: “Per la prossima stagione, Dio vede e provvede. Adesso io non lo so, mi pare il clima non sia dei migliori. Il clima è pesante ci sono ancora tanti morti al giorno. Il nostro è un programma di intrattenimento puro, è vero che un’altalena di sentimenti, si ride ci si emoziona, ma non so è il momento giusto. Parlerò con l’azienda…. E poi, posso dirti? Io non sono un’attrice. Il mio cuore non è spensierato. Non ti nascondo che un giorno sì e l’altro pure piango”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA