Catherine Boutet, moglie Riccardo Cocciante/ “Celebriamo 50 anni di lavoro assieme”

- Emanuele Ambrosio

Catherine Boutet è la moglie e manager di Riccardo Cocciante che rivela: “non ha mai recriminato sulla scelta di lasciare il teatro per me”

Catherine Boutet
Catherine Boutet, moglie di Riccardo Cocciante

Catherine Boutet è la moglie e manager di Riccardo Cocciante, il cantautore di successo che con le sue canzoni ha fatto sognare ed emozionare diverse generazioni. Una grande amore quello nato tra la ex funzionaria di una casa discografica parigina e l’artista italo-francese che si sono incontrati per puro caso proprio negli studi di una casa discografica. Un incontro che ha cambiato per sempre le loro viste visto che da quel momento non si sono mai separati. Nel 1983 la coppia si è sposata e dal loro amore è nato il figlio David. Riccardo Cocciante e Catherine sono una coppia anche nel lavoro, visto che da diversi anni la donna è diventata la manager dell’artista. A ricordare il primo incontro è stato proprio Cocciante che, dalle pagine de Il Corriere della Sera, ha dichiarato: “è stato casuale. Cathy faceva l’attrice ed era in partenza per gli Stati uniti dove era attesa in una scuola di New York. Ma Cathy, che si trovava a Roma per salutare una sorella, decise dopo il nostro incontro di non partire per stare con me. Nel 2022 celebriamo 50 anni di lavoro assieme. E non ha mai recriminato sulla scelta di lasciare il teatro per me”.

Catherine Boutet, moglie e manager di Riccardo Cocciante

Catherine Boutet e Riccardo Cocciante sono inseparabili. La coppia a distanza di 38 anni dal loro matrimonio sono più innamorati che mai e condividono davvero tutto: la vita privata, ma anche quella lavorativa. La donna, infatti, dopo aver lasciato il teatro ha deciso di occuparsi della gestione della carriera del marito diventandone la manager. Proprio Cocciante, intervistato da Vanity Fair, aveva parlato così dell’amatissima moglie Cathy: “io e Cathy lavoriamo insieme da sempre: lei mi è stata utile in tutti i momenti della mia vita e della mia carriera. I suoi sono consigli preziosi, anche se spesso sono i più severi: ma per un artista è importante non cedere troppo all’autocompiacimento”. Che dire un amore che non conosce tempo!



© RIPRODUZIONE RISERVATA