CENA CON DELITTO – KNIVES OUT/ Rian Johnson fa centro con un cast stellare

- Carmine Massimo Balsamo

Cena con delitto – Knives out, la recensione del film di Rian Johnson presentato al Torino Film Festival 2019: un grande omaggio a Agatha Christie

Cena con delitto Knives out
Cena con delitto - Knives out

Cena con delitto – Knives out era sicuramente tra i film più attesi del Torino Film Festival 37 e non ha deluso le attese. Film di chiusura di questa edizione, il giallo di Rian Johnson è un moderno whodunit e poggia le sue fondamenta su un cast di altissimo livello. Il romanziere Harlan Thrombey (Christopher Plummer) viene trovato morto il giorno dopo il suo 85esimo compleanno: sul caso indaga il celebre detective Benoit Blanc (Daniel Craig) e sospetta si tratti di un omicidio. La famiglia del defunto è molto numerosa e tutti sono potenziali sospettati: dai figli Linda (Jamie Lee Curtis) e Walter (Michael Shannon), passando per la nuora Joni (Toni Collette), ognuno di loro avrebbe motivi validi per eliminare l’agiato anziano. L’eredità fa gola e la situazione si fa sempre più enigmatica quando l’infermiera Marta (Ana de Armas) si ritrova implicata nel caso: a quel punto nessun segreto è più al sicuro…

Reduce da Looper e Guerre Stellari: l’ultimo Jedi, Rian Johnson rende omaggio ad Agatha Christie e rilegge Alfred Hitchcock. Cena con delitto – Knives out è un giallo che rispetta la tradizione letteraria-cinematografica e che riesce a rinnovare il genere anche grazie all’ottima sceneggiatura – targata sempre Johnson – con intrecci credibili e privi di defaillance. I dialoghi affilatissimi mettono in risalto le qualità di un cast semplicemente impeccabile. Tutto è studiato nel minimo dettaglio, un gioco di incastri che riesce a tenere alta l’attenzione dello spettatore: tra intrighi e misteri nascosti, il regista racconta la storia di una famiglia americana contemporanea, ricca e famosa ma anche esplosiva. Un omicidio misterioso ma anche le dinamiche “di casa”: un film labirinto che, attraverso un delitto, esplora la società e le relazioni che si instaurano in qualsiasi nucleo familiare.

Cena con delitto – Knives out traccia un solco nel genere del mistery, compito tutt’altro che semplice. Niente di già visto, dunque: è un lungometraggio con energia nuova, complesso e intrecciato in maniera unica. Personaggi di tutte le generazioni che vengono presentati con maestria, senza lasciare nulla al caso. Spicca un carismatico ed eccentrico Daniel Craig, ma una menzione particolare la merita il personaggio di Ramson, interpretato da Chris Evans: da Captain Marvel e Avengers: Endgame, lo ritroviamo nei panni della pecora nera della famiglia ed è straordinariamente credibile. Ottima, infine, la performance della giovane Ana de Armas (Blade Runner 2049, Wasp Network): la 31enne cubana diverte (e si diverte) interpretando l’infermiera del romanziere scomparso e dimostra ancora una volta di essere una delle attrici più interessanti del panorama americano.

Assassinio sul Nilo, Gosford Park, Delitto sotto il sole e Trappola mortale: questi solo alcuni dei film che ritroviamo in Cena con delitto – Knives out, che all’ottima sceneggiatura e al grande cast affianca la straordinaria scenografia curata da David Crank e l’ammaliante commento sonoro di Nathan Johnson. Un ottimo lungometraggio, ideale per le famiglie in questo periodo di avvicinamento al Natale: dopo Jojo Rabbit, ecco un altro grande film destinato a raccogliere ampi consensi tra critica e pubblico. Ricordiamo che la pellicola arriverà in sala in Italia il 5 dicembre 2019 su distribuzione 01 Distribution.







© RIPRODUZIONE RISERVATA