CESARA BUONAMICI: “LA MATERNITÀ NON MI MANCA”/ “Lamberto Sposini nel mio cuore”

- Alessandro Nidi

Cesara Buonamici, giornalista del Tg 5, ha parlato della sua infanzia, dei suoi genitori, della sua “vocazione” e della maternità mancata

Cesara Buonamici 640x300
Cesara Buonamici (Verissimo, 2021)

Cesara Buonamici ha ricordato l’amico e collega Lamberto Sposini, che ha incontrato dal vivo prima della pandemia di Coronavirus: Lamberto è con noi, scherza, capisce tutto, guarda Canale 5. Sicuramente è ancora nella mente e nei cuori di tutte le persone che l’hanno conosciuto”.

Da oltre 20 anni al fianco di Cesara c’è il suo compagno, Joshua, che ogni mattina le porta il caffè a letto: “Lui dice che a volte sono un po’ pesantona, ma glielo dico anche io. Tra di noi c’è un bel legame e un bello scambio culturale, anche di religioni. Matrimonio? Ci ho pensato alcune volte, magari in questa vita prima o poi accadrà”. (aggiornamento di Alessandro Nidi)

CESARA BUONAMICI: “LA MIA INFANZIA”

Cesara Buonamici è intervenuta in qualità di ospite nel corso della puntata di oggi, domenica 24 ottobre 2021, di “Verissimo”, trasmissione di Canale 5 condotta da Silvia Toffanin. Il racconto è partito dall’infanzia del mezzobusto del Tg5, che viveva nella campagna toscana: “Ho sempre avuto tanti cani, a cui facevo ogni tipo di angheria. I miei genitori non erano tanto severi, non ricordo di avere mai ricevuto un ceffone, al massimo un piccolo rimprovero. Mio padre purtroppo è mancato molto presto, ma erano molto affettuosi con me, io mi sentivo davvero amata”.

Il padre della giornalista, Enrico, è deceduto nel sonno quando lei aveva solo vent’anni: “Ho fatto in tempo a vederlo un attimo con gli occhi aperti. Penso mi abbia sorriso e poi…”, ha commentato. Inizialmente Buonamici studiava alla Facoltà di Farmacia, ma un giorno andò a fare un provino per una tv libera: “Io non dissi niente perché credevo sarebbe finito tutto lì, invece poi dalla redazione telefonarono a casa per dirmi che mi avevano preso. Mio padre mi disse che se sentivo questo desiderio, dovevo provare a inseguirlo”.

CESARA BUONAMICI: “LA MATERNITÀ NON MI MANCA”

La madre di Cesara Buonamici ha oggi 92 anni: “È una roccia, ma sa fare anche delle belle battute. Lei è un comandante nato, a me e a mio fratello ha trasferito le linee guida del comportamento, con la frase ‘male non fare, paura non avere’ come filosofia di vita”. Ancora oggi la rimprovera se ritiene che sia pettinata male o non abbia un abbigliamento consono alla conduzione del Tg5: “Ha sempre qualcosa da dire, ma in realtà mi segue molto, così come segue sempre Verissimo”.

La giornalista non è diventata mamma: “I figli non sono venuti e alla fine si accetta la realtà delle cose. Forse ho iniziato a pensarci un po’ da grande, ma ho un nipotino, Pietro, a cui voglio molto bene. Poi ho altri tre nipoti più grandi, tanti figli di amici… Non è una mancanza. Ci sono tanti bambini ai quali volere bene. Non mi sono accanita alla ricerca di un figlio, ho fatto i miei tentativi ma non sono andata oltre”. C’è stato un periodo, peraltro, in cui aveva pensato di farsi suora: “Ero molto presa dall’idea di andare in una missione in Africa”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA