CHIAMAMI ANCORA AMORE, SERIE TV/ Anticipazioni e diretta: il vero padre di Pietro

- Hedda Hopper

Chiamami ancora amore torna in onda questa sera su Rai1 con i racconti del passato di Anna ed Enrico. Ecco le anticipazioni della puntata oggi, 10 maggio: Enrico è violento?

I protagonisti della fiction ‘Chiamami ancora amore’
I protagonisti della fiction ‘Chiamami ancora amore’

Seconda puntata fiction Chiamami ancora amore, serie tv: il commento live

Nella seconda puntata di Chiamami ancora amore, la famiglia di Pietro si sgretola in maniera apparentemente inesorabile. Il bambino assiste impotente alle scenate dei suoi genitori, scenate che adesso si limitano allo spazio di qualche telefonata, ma che comunque minacciano la serenità del piccolo. Colpo di scena alla fine dell’episodio: da uno dei flashback risalenti ai primi incontri tra Anna ed Enrico apprendiamo che Pietro potrebbe non essere il figlio biologico di Enrico. Rosa Puglisi sospettava che ci fosse un tabù intorno alla loro vita di coppia, qualcosa che solo loro conoscevano e che non avevano minimamente accennato a nessuno. E in effetti aveva ragione: durante un loro appuntamento, Anna rivelò al suo futuro marito di essere incinta. Non di lui, ma di un altro: è l’ennesima affermazione sconvolgente in una fiction che riserva sempre più colpi di scena. (agg. di Rossella Pastore)

Chiamami ancora amore: l’incidente di Pietro

Prosegue la seconda puntata di Chiamami ancora amore. Scopriamo che Enrico nasconde qualcosa: potrebbe essere stato lui a causare l’incidente di Pietro di qualche anno prima. In quell’occasione, Pietro si ruppe un polso in circostanze poco chiare. I suoi familiari si fanno spiegare più volte la dinamica dell’incidente, ma la versione del piccolo è sempre diversa. È come se suo padre gli avesse ordinato di mentire: questa, almeno, l’impressione che dà con il suo sguardo inquieto e il suo atteggiamento sospetto. Per via della frattura, Pietro non potè affrontare il torneo di calcio a cui i suoi lo avevano iscritto. Papà Enrico era quello che ci teneva di più; scettica solo sua madre Anna. “Tu vuoi che tuo figlio diventi Cristiano Ronaldo, ma magari non è quello che vuole lui”. (agg. di Rossella Pastore)

Chiamami ancora amore: la versione di Anna

Nella seconda puntata della serie tv Chiamami ancora amore, Pietro ha una crisi e strappa quasi tutte le foto di famiglia. Una famiglia che ormai è rovinata, ma in fondo non è detto che non si possa ricucire. Basterebbe solo un po’ di buona volontà e soprattutto un po’ di buon senso, per evitare a Pietro le conseguenze peggiori. Dall’indagine di Rosa scopriamo che Pietro ha un passato clinico alquanto controverso, con “una media di uno, due accessi al pronto soccorso all’anno”. Per Anna si tratta solo di “infortuni occasionali” che Pietro si è procurato giocando a calcio, ma la Puglisi fatica a crederle: “Il test dice che lei tende a manipolare la realtà”. In ogni caso, accetta di ascoltarla; anzi, non aspetta altro. Inizia così il lungo racconto di Anna. (agg. di Rossella Pastore)

Chiamami ancora amore: Anna maltrattava Pietro?

Inizia la seconda puntata della serie tv Chiamami ancora amore. Nella prima scena, l’assistente sociale Rosa Puglisi valuta il contenuto del video di 24 ore in cui Anna scuote il bambino appena nato. Effettivamente, Rosa non è in grado di emettere un giudizio completo su ciò che è successo e sul comportamento di Anna. Quest’ultima sembrerebbe non all’altezza del suo ruolo di madre, se non altro perché ha alle spalle un passato complicato e che non è ancora riuscita a lasciarsi alle spalle. “Non posso essere soltanto una madre”, la sentiamo dire in uno dei flashback. “Ma vuoi essere una madre?”, le risponde Enrico. Purtroppo, alla luce di questi fatti, la posizione di Anna appare sempre più compromessa. Enrico chiede a sua madre di testimoniarle contro, ma quest’ultima, in uno slancio di compassione e umanità, sceglie di dire di no: “Dovete parlare, ma che siete animali?”, rimprovera suo figlio. (agg. di Rossella Pastore)

Chiamami ancora amore, anticipazioni puntata oggi, 10 maggio

Il passato di Anna ed Enrico entra prepotentemente nella seconda puntata di Chiamami ancora amore, la fiction di Rai1 con Greta Scarano. Dopo il successo ottenuto la scorsa settimana, la fiction torna in onda oggi, 10 maggio, dalle 21.30 circa andando nuovamente allo scontro con l’Isola dei Famosi 2021 raccontando il passato dei due protagonisti, la coppia che sembrava perfetta e che invece è andata a scontrarsi proprio contro un muro di paure e di cose non dette. Ma cosa nascondono i due e quali sarà il prossimo colpo della loro aspra guerra? A rispondere a queste domande ci pensano le anticipazioni della seconda puntata in cui proprio Anna (interpretata da Greta Scarano) ed Enrico (interpretato da Simone Liberati) si ritroveranno a ripercorrere a ritroso la loro vita insieme fino a che non arriverà il doloroso momento della separazione.

Il passato di Anna ed Enrico svelato in Chiamami ancora amore

Toccherà proprio ad Enrico nella nuova puntata di Chiamami ancora amore, puntare il dito contro Anna rea di non essere stata una buona madre dopo il parto. Dal canto suo la moglie, presto ex, finirà per accusare il marito di peccati ben più gravi, di dimenticanze e di problemi, tutti venuti a galla e ingigantiti adesso dopo undici anni insieme. Il loro amore profondo è diventato odio e adesso c’è la guerra per cercare di capire con chi di loro andrà a finire Pietro. La difficile decisione spetterà all’assistente sociale Rosa Puglisi che dovrà esaminare il loro rapporto e occuparsi del caso che in un primo momento non le sembrava di certo così complicato. Toccherà a lei capire fino a che punto siano vere le dichiarazioni di Enrico contro la moglie per testare le cacità di Anna di accudire il figlio ma quando il marito presenterà delle prove schiaccianti, tutto potrà cambiare.

Enrico è violento?

Rosa Puglisi dovrà interrogare il pediatra di Pietro ma anche i dottori che hanno prestato assistenza ad Anna in quel periodo e dopo aver messo insieme i tasselli del quadro generale, Rosa decide di andare oltre e parlare proprio con la donna. Dall’altro lato, però, nemmeno Enrico la passerà liscia visto che l’uomo finirà nel mirino dell’assistente sociale in grado di aver visto anche in lui alcune mancanze e a complicare la sua situazione ci sarà la testimonianza dell’allenatore della scuola calcio di Pietro. L’uomo rivelerà di aver notato dell’aggressività in Enrico e forse proprio questo ha causato una corsa al pronto soccorso a Pietro una volta. La stessa ira verrà a galla in Enrico durante il giorno della separazione in tribunale, a quel punto tutto sarà palese?

© RIPRODUZIONE RISERVATA