Chiamami ancora amore: Enrico non è il vero padre di Pietro?/ Il segreto della coppia

- Rossella Pastore

Chiamami ancora amore: qual è il segreto di Anna ed Enrico? Il tabù avrebbe a che fare con il vero padre di Pietro, vittima innocente delle loro discordie.

I protagonisti della fiction ‘Chiamami ancora amore’
I protagonisti della fiction ‘Chiamami ancora amore’

Chiamami ancora amore: chi è il vero padre di Pietro?

La fiction Chiamami ancora amore potrebbe concludersi in maniera inaspettata, con lo svelamento di un accordo segreto tra i genitori di Pietro (Federico Ielapi) che riguarderebbe il suo vero padre. Di fatto, il piccolo non sarebbe figlio di Enrico (Simone Liberati), bensì di un terzo uomo sconosciuto con cui Anna (Greta Scarano) avrebbe intrattenuto una relazione prima di rincontrare la sua vecchia fiamma. Soltanto i due sarebbero a conoscenza del tabù, anche se l’assistente sociale Rosa Puglisi è sulla buona strada per scoprirlo. Quest’ultima deciderà di togliere il bambino a entrambi per affidarlo ad Andrea, un ingegnere informatico molto conosciuto che per un periodo si prenderà cura di lui. Non si sa ancora se Anna ed Enrico riusciranno a riottenere l’affidamento; per il momento, però, la strada sembrerebbe in salita.

Chiamami ancora amore: un segreto intorno alla coppia

Tanti i litigi che hanno caratterizzato il rapporto tra i due genitori in Chiamami ancora amore, soprattutto nell’ultimo periodo post separazione. A farne le spese, il giovane Pietro, vittima innocente delle loro discordie che manifesta evidenti segni d’insofferenza nei confronti di tutta questa situazione. Ma c’è di più: c’è qualcosa, cioè, che suo padre e sua madre gli hanno sempre tenuto nascosto, nel tentativo (questo sì) prudente e assennato di proteggerlo da una consapevolezza che avrebbe potuto fargli ancora più male. D’altra parte, Enrico ha sempre trattato Pietro come se fosse realmente suo figlio, e in questo senso il suo comportamento è stato lodevole. Lui stesso, oltretutto, si è proposto come padre ‘sostituto’ del suo genitore biologico, che al contrario di lui avrebbe rifiutato di prendersene cura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA