Chiara Ferragni è Vergine Maria a Pontedera/ “Blasfema!” ma il parroco la difende

- Silvana Palazzo

Chiara Ferragni è la Vergine Maria nel presepe di Pontedera e scoppiano le polemiche. “Qualcuno sa qual è il volto della Madonna?”, il parroco del Duomo difende la scelta dell’artista

chiara ferragni vergine pontedera 640x300
Chiara Ferragni è la Vergine Maria nel presepe di Pontedera

Chiara Ferragni è la Vergine Maria nel presepe di Pontedera. La rappresentazione è apparsa sulla facciata del Comune della cittadina toscana. Dopo la cover di Vanity Fair, che ha suscitato accese polemiche, ci pensa la scelta dell’artista Jacopo Pischedda a riaprire il dibattito. Anche in questo caso, proprio come accaduto per la copertina del settimanale, sono piovute accuse di blasfemia. La diocesi di Pisa non ha ancora commentato la vicenda, lo ha fatto invece il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Mattegno Bagnoli definendola una scelta intollerabile: «Basta scherzare con la fede! Questa non è arte, è blasfemia». Non è tardata ad arrivare la replica del sindaco di Pontedera: «L’arte esiste solamente se il committente non esercita la superbia arrogante di voler limitare l’artista», ha dichiarato Matteo Franconi ad Agi. La diretta interessata invece non si è ancora esposta sui social in merito alla vicenda. Ma l’opinione pubblica è divisa tra chi lo considera un omaggio all’influencer e chi invece un oltraggio al Natale.

CHIARA FERRAGNI NEL PRESEPE DI PONTEDERA: PARLA L’ARTISTA

«Chiara Ferragni è una persona che manda sempre messaggi positivi, volevo raffigurare questo». Così l’artista Jacopo Pischedda ha spiegato la scelta di raffigurare l’influencer nella Natività. Lei comunque non sapeva di dare il volto a Maria nella natività di Pontedera. «Prima di realizzare l’opera, le ho mandato un messaggio per avvertirla, semmai si sentisse offesa o non fosse d’accordo. Ma non mi ha risposto e io sono andato avanti con la mia idea di presepe artistico», ha aggiunto Pischedda, come riportato dal Quotidiano. Non c’era sicuramente volontà di offendere: «L’ho scelta come simbolo di questi tempi. Come influencer molto seguita soprattutto dai giovani. Non volevo offendere nessuno». L’artista ha spiegato che i volti delle Madonne nei quadri dei secoli scorsi erano ispirati dalle donne dell’epoca, quindi l’artista ritiene di aver fatto esattamente la stessa cosa scegliendo la moglie di Fedez. E poi, come dice don Piero Dini, parroco del Duomo di Pontedera, «qualcuno sa quale è il volto della Madonna?».



© RIPRODUZIONE RISERVATA