Chiesa incedibile per la Juventus/ Calciomercato, “no” al Chelsea che va su Berardi

- Nicholas Reitano

Calciomercato, la Juventus ha rifiutato un’offerta del Chelsea da cento milioni per Federico Chiesa. Ora i Blues puntano Domenico Berardi, esterno destro del Sassuolo.

Federico Chiesa Esulta Juventus 2021 640x300
Federico Chiesa esulta con la maglia della Juventus.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, NO AL CHELSEA PER CHIESA

Il futuro di Federico Chiesa, esterno della Juventus e della Nazionale italiana, sembrerebbe destinato ad essere ancora a tinte bianconere. Dopo aver disputato un Europeo da assoluto protagonista, l’ex-Fiorentina è finito sul taccuino di numerosi top club del vecchio continente, in particolare su quello del Chelsea di Thomas Tuchel, fresco vincitore della Champions League.

Infatti, come riportato dalla redazione inglese del Daily Express, la dirigenza del club torinese avrebbe rifiutato un’offerta di calciomercato dei Blues da circa cento milioni di euro per il gioiello ex-Fiorentina. Una cifra monstre, che in tempi di pandemia potrebbe trasformarsi in un toccasana importantissimo per le casse del club (soprattutto in vista dei rinnovi di Cristiano Ronaldo e Dybala). Ma i vertici della Juventus non mollano. Chiesa è considerato incedibile ed è parte del progetto di ringiovanimento della rosa. Inoltre, il nativo di Genova sarà un elemento chiave per mister Massimiliano Allegri, dato che potrà ricoprire i tre ruoli dietro la punta nel possibile 4-2-3-1 del tecnico livornese.

CALCIOMERCATO JUVENTUS, IL CHELSEA VIRA SU DOMENICO BERARDI

Il Chelsea, dopo il secco “no” ricevuto dalla Juventus per Federico Chiesa, avrebbe messo nel mirino del calciomercato un altro talento della Serie A: Domenico Berardi. Fresco vincitore dell’Europeo e reduce da una delle sue miglior stagioni con la casacca del Sassuolo, il capitano dei biancoverdi è valutato circa 35-40 milioni dalla società emiliana. Una cifra più che abbordabile per i fondi di Roman Abramovich, ma i Blues dovranno fare i conti con la concorrenza di Borussia Dortmund e Milan e ciò potrebbe dare vita ad un’asta con un netto innalzamento del prezzo del cartellino.

Come dichiarato dal tecnico dei londinesi, Thomas Tuchel, nella conferenza stampa di inizio stagione, al Chelsea “non serviranno sette nuovi acquisti per il turnover”, bensì “giovani di grande talento per migliorare la qualità della squadra”. Parole chiare e che hanno un senso con la strategia di mercato messa in atto dal club. Ora la palla passa alle due società ed allo stesso Berardi: il Chelsea, come riporta la stampa inglese, è disposto a versare la cifra richiesta per portare il giocatore sotto l’ombra di Stamford Bridge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA