ZECCHINO DORO 2010/ Vittoria ex aequo alla 453esima edizione del festival: Giovanni Pellizzari e Irene Cittarella

- La Redazione

I vincitori dello Zecchino d’Oro 2010

zecchinodoro_2010_1R400
Lo Zecchino d'oro, 53esima edizione (Ansa)

Due i vincitori della 53esima edizione dello Zecchino dOro, il festival tutto dedicato ai bambini. Si tratta di Giovanni Pellizzari, 7 anni, di San Zenone degli Ezzelini (Treviso) con il brano Il contadino, e di Irene Cittarella, 4 anni, di Bagheria (Palermo) che ha cantato la canzone Un topolino, un gatto e…un grande papà.

Vittoria a pari merito dunque: la giuria evidentemente non se lè sentita di scegliere un vincitore unico e forse è meglio così. In gara nella finalissima di ieri sera dopo cinque giorni di gara cerano otto cantanti italiani e quattro stranieri, provenienti rispettivamente da Azerbaijan, Filippine, Giappone e Polonia. La giuria, lo ricordiamo era composta da venti bambini di età compresa dagli 8 ai 12 anni. Cinque bambini della giuria provenivano dalla città terremotata de LAquila. Il televoto, che aggiudicava il premio Telezecchino, ha premiato nuovamente la canzone di Giovanni Pellizzari, Il contadino.

Particolarmente contento lassessore regionale allagricoltura del Veneto che ha definito la canzone «Uno spot per l’agricoltura, che esprime i valori da sempre insiti nella gente dei campi. Il televoto ha poi uno scopo particolare. Il ricavato viene infatti destinato al progetto del Fiore della Solidarietà (patrocinato dal Segretariato Sociale Rai) “Un sorriso per Haiti”, per la costruzione di un centro di accoglienza per bambini rimasti senza un tetto dopo il terremoto di gennaio.

E i “grandi”? C’erano anche loro naturalmente: i presentatori Veronica Maya e Pino Insegno innanzitutto. Poi ospiti del calibro di Al ano che ha cantato la classicissima Carissimo Pinocchio e poi gli interventi telefonici di Massimo Lopez, Gigi D’Alessio, Massimo Ranieri, Carlo Conti, Iva Zanicchi, Lino Banfi e Jerry Calà.

Unico assente per il secondo anno è il fondatore stesso dello Zecchino d’Oro, Cino Tortorella, che inaugurò la manifestazione nel lontano 1959, purtroppo coinvolto in una causa legale con il direttore dell’Antoniano, fra Alessandro Caspoli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori