CHI LHA VISTO/ Aggiornamenti su Sarah Scazzi nella puntata di stasera, 3 novembre 2010 e altre drammatiche scomparse

- La Redazione

Il programma di Federica Sciarelli torna ad Avetrana con gli ultimi sviluppi del caso

chilhavisto_sciarelliR400
Federica Sciarelli, Chi l'ha visto

Chi lha visto aggiornamenti sul caso Sarah Scazzi nella puntata di stasera, 3 novembre 2010 Chi lha visto torna in prima serata per affrontare i drammatici casi di persone scomparse di cui non si hanno più notizie in taluni casi danni. Ma le telecamere della trasmissione condotta da Federica Sciarelli tornano ad Avetrana per approfondire la situazione relativa al delitto di Sarah Scazzi, ormai da mesi costantemente sotto i riflettori. Ma verranno portati allattenzione dei telespettatori, riporta il sito della trasmissione altri due storie di persone scomparse. Una giovane donna è sparita l’8 settembre del 1999 dalla provincia di Caserta e il terribile sospetto è che il suo corpo sia finito in un forno. Katiuscya Gabrielli aveva 25 anni e due bambini.

Il compagno è imputato di omicidio e occultamento di cadavere, ma afferma la fuga volontaria della donna. Dopo undici anni i genitori chiedono verità e giustizia. In puntata continua la ricerca dell’identità dell’uomo chiamato Anonimo Albero, ricoverato in un ospedale romano.

A Chi l’ha visto si torna a parlare del caso di Sarah Scazzi. Sul sito ufficiale della trasmissione gli ultimi aggiornamenti da Avetrana: la procura della Repubblica di Taranto ha depositato alla cancelleria del gip Martino Rosati la richiesta di incidente probatorio per esaminare Michele Misseri, che ha confessato l’omicidio della quindicenne. L’atto in queste ore verrà notificato alle parti che avranno 48 ore di tempo per presentare contro deduzioni, quindi il gip valuterà la richiesta e fisserà eventualmente la data dell’incidente probatorio. I difensori di Sabrina Misseri, gli avvocati Vito Russo ed Emilia Velletri, hanno espresso parere favorevole alla richiesta di perizia psichiatrica in sede di incidente probatorio su Michele Misseri avanzata l’11 ottobre scorso dal difensore di quest’ultimo, Daniele Galoppa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori