SPECIALE SUPERQUARK/ Anticipazioni stasera 30 dicembre 2010: puntata dedicata a Shackleton, leroe dellAntartide 21,10 Rai Uno

- La Redazione

Anticipazioni stasera 30 dicembre 2010 della puntata dello speciale Superquark dedicata a Shackleton, leroe dellAntartide  

piero_angela_R400
Piero Angela (Imagoeconomica)

Speciale Superquark Anticipazioni stasera 30 dicembre 2010 21,10 Rai Uno – La seconda puntata degli Speciali Superquark si occupa di una delle più incredibili imprese nella storia delle esplorazioni. Si tratta della storia di Ernest Henry Shackleton e dei suoi uomini partiti dallInghilterra nellagosto del 1914 per effettuare la prima traversata a piedi dellAntartide. Ma succede un imprevisto: la nave Endurance rimane intrappolata dai ghiacci e affonda. Allora Shackleton compie unimpresa disperata diventata ormai leggenda.

Decide di lasciare la maggior parte degli uomini in una specie di campo sul ghiaccio e parte con una scialuppa e altri cinque uomini in direzione della Georgia Australe. Si trova a fronteggiare onde oceaniche, burrasche, tempeste. Riesce alla fine ad approdare, ma lisola ha montagne alte e ghiacciai. Lascia ancora poi tre uomini in un altro campo e scala le montagne con due compagni arrivando ad una base baleniera. Partono i soccorsi da questo luogo, ma per due volte falliscono. Al terzo tentativo finalmente, due anni e dieci mesi dopo la partenza Shackleton porterà in salvo tutti gli uomini.

 

Sarà accolto come un eroe in patria. A tal punto che Raymond Priestley uno dei famosi esploratori inglesi che era stato con lo stesso Shackleton in un’altra spedizione, fondatore dello Scott Polar Institute disse queste parole” Mettete Scott a capo di una spedizione scientifica, Amundsen per un raip rapido ed efficace. Ma quando siete nelle avversità e non intravedete via d’uscita inginocchiatevi e pregate Dio che vi mandi Shackleton”. Per questo racconto si utilizzerà anche un film di Channel Fox, interpretato da Kenneth Branagh, vincitore di 6 premi e 13 nomination internazionali. Soprattutto ci sarà il film originale e delle foto che uno dei fotoreporter più grandi di quell’epoca, Frank Hurley riuscì a girare e salvare dai ghiacci. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori