LANNO CHE VERRA/ Anticipazioni stasera 31 dicembre 2010: lanno nuovo 2011 si festeggia sullUno con Mara Venier e Pino Insegno 21,10 Rai Uno

- La Redazione

Anticipazioni de L’anno che verrà, stasera 31 dicembre 3010, con Mara Venier e Pino Insegno

anno_che_verrC3A0R400

Lanno che verrà Anticipazioni stasera 31 dicembre 2010 21,10 Rai Uno – Anche questanno gran galà di Capodanno su Rai Uno. E Lanno che verrà, la grande festa per il 2011. In diretta da Piazzale Fellini di Rimini saranno questanno Mara Venier e Pino Insegno a salutare e dare il benvenuto al 2011. Ci saranno musica, spettacolo,comicità, divertimento. Si inizierà subito dopo il messaggio di fine anno del Presidente Napolitano. Questo evento si celebra da otto anni nella città romagnola.

E sicuramente un successo incredibile, visto che ci sono punte anche di cinquantamila persone in Piazzale Fellini e oltre sei milioni di telespettatori in tutta Italia, con picchi di dodici milioni a cavallo della mezzanotte. Sul palco di Piazzale Fellini ci saranno i Pooh che eseguiranno alcune loro canzoni. Poi Loredana Bertè, Patty Pravo, le giovani rivelazioni di X Factor, Noemi, il gruppo dance musicale degli anni 70 Boney M, conosciuto in tutto il mondo per successi come Daddy Cool e Ma Baker. Poi gli Abba The Show, che riproporranno i grandi successi degli Abba.

Quindi ad interpretare alcune delle canzoni più famose del repertorio italiano ci saranno Orietta Berti, Luisa Corna, Paolo Mengoli, Rosalia Misseri, Piero Mazzocchetti, Fanny Cadeo, Marco Vito, Francesco Boccia e quattordici bambini del programma “Ti lascio una canzone”. Ci sarà anche la presenza dell’orchestra diretta dal Maestro Leonardo De Amicis. La comicità vedrà momenti di autentica ilarità con Stefano Masciarelli. Momenti di glamour con dodici bellissime modelle. E poi la consueta proclamazione della “Prima Miss dell’anno”, in collaborazione con l’organizzazione di Miss Italia, eletta con il televoto dal pubblico da casa e premiata dalla Miss Italia in carica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori