REPORT/ Torna programma di Milena Gabanelli edizione primaverile (Rai 3)

- La Redazione

Comincia la serie primaverile di “Report” da domenica 14 marzo alle ore 21.35 su RaiTre

milenagabanelli_R375
Una nuova puntata di Report con Milena Gabanelli

Report, al via ledizione primaverile. Il programma Report, inchieste e approfondimenti condotto da Milena Gabanelli, riparte da domenica prossima, 14 marzo, alle ore 21.35 su RaiTre. Nel sito web del programma la presentazione del ciclo primaverile a cura della stessa Gabanelli. Unione Europea, una realtà sempre più divisa e non in grado di sostenere i propri paesi in crisi, come nel caso della Grecia. I doppi incarichi dei parlamentari: circa 20 parlamentari svolgono anche lattività di sindaco o presidente di provincia. La legge non è chiara, ma la compatibilità è stabilita da un precedente del 2002. Alcuni onorevoli svolgono persino due o tre attività istituzionali.

I Fas, ovvero i Fondi per le Aree Sottoutilizzate: una cassaforte di circa 60 miliardi di euro che il governo nel 2003 aveva dedicato al sud e alle aree più depresse per portarle allaltezza di quelle più sviluppate del nostro Paese. Che fine hanno fatto, in quali mani finiscono, quale sviluppo hanno portato e dove. La legge finanziaria e le procedure di approvazione, cosè il decreto milleproroghe e come leggere il bilancio dello Stato. In sostanza quanti soldi entrano attraverso le tasse, e come vengono ridistribuiti. Cosè lINPS. La popolazione invecchia e i lavoratori sono sempre di meno, e tutti dicono che le pensioni delle generazioni future sono a rischio.

Per questo, suggeriscono, sarebbe meglio abbassarle subito. Studiando i conti di Inps e Inpdap, le previsioni sembrerebbero diverse. Dopo il successo di Mare nostrum, linchiesta sulla pesca illegale che ha contribuito a cancellare le spadare dai nostri mari, torniamo sul tema con il tonno rosso, una specie che è sullorlo dellestinzione nel Mediterraneo. Lo Ior, la Banca Vaticana. Non è paragonabile a una qualunque altra banca off shore viste le sue finalità e le ricadute che il suo operato ha nel nostro paese e in tutto il mondo. Eppure è ancora un Istituto considerato per molti versi impenetrabile e con molte ombre.

L’industria dell’automobile. In un mondo sull’orlo di una crisi di traffico, l’Italia ha il primato della densità automobilistica in Europa: più di 600 auto ogni mille abitanti. Se non si vendono automobili è crisi e poiché il mercato è saturo, sono gli aiuti di Stato a sostenere la domanda aumentando l’indebitamento collettivo. Si può uscire da questo modello? In questa stagione ci occuperemo anche di sicurezza stradale, con particolare riferimento alle azioni e ai programmi, in materia di educazione, prevenzione e repressione. In chiusura di ogni puntata, la collaudata rubrica delle goodnews dedicata a quella parte del Paese che va avanti, nonostante tutto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori