IL MOSTRO DI FIRENZE FICTION/ Trama prima puntata di Il mostro di Firenze, con Nicole Grimaudo e Ennio Fantastichini. Stasera 12 luglio, Canale 5

- La Redazione

In seconda serata la fiction che racconta la drammatica vicenda di cronaca che ha sconvolto Firenze e non solo negli anni 80. Con un grande cast della tv italiana

ilmostrodifirenze_fantastichiniR375

Il mostro di Firenze fiction – trama della prima puntata, stasera, 12 luglio, Canale 5 ore 23.40 Il mostro di Firenze, la tanto attesa fiction sui fatto di cronaca che sconvolsero Firenze e lItalia intera negli anmni 80, è in opda tra i programmi tv della seconda serata, da stasera, lunedì 12 luglio. La fiction, che ha vinto il premio per la miglior regia al Roma Fiction Festival 2010,  affronta le drammatiche vicende dal punto di vista di Renzo Rotini, interpretato da Ennio Fantastichini, padre di Pia una delle vittime del mostro, uccisa a 18 anni insieme al fidanzato. Scoprire la verità sulla morte della figlia è lunica ragione di vita di Renzo e il mostro diventa la sua ossessione. Sostenuto dalla moglie, riporta Digital sat, quando il caso arriva in unaula di tribunale i due si costituiscono parte civile. E linizio di uno dei processi più lunghi e controversi della storia giudiziaria italiana.

Il mostro di Firenze fiction il cast Oltre a Ennio Fantastichini (La Piovra 7, Saturno Contro, Borsellino) nei panni di Renzo Rontini, sua moglie Winnie è Marit Nissen. Nicole Grimaudo ha il ruolo del magistrato Silvia della Monica, Giorgio Colangeli è il commissario Michele Giuttari,Bebo Storti è il procuratore Pierluigi Vigna, Marco Giallini è Renzo Perugini, Capo della Squadra Anti Mostro. Massimo Sarchielli ha il ruolo di Pietro Pacciani.

Il mostro di Firenze – trama della prima puntata, stasera, 12 luglio, Canale 5 ore 23.40 – Dopo il ritrovamento di due giovani nelle campagne di Scandicci a Firenze si svolgono le indagini. Il capo della procura Vigna (Bebo Storti) affida l’inchiesta a Silvia Della Monica (Nicole Grimaudo) che interroga diversi sospetti e arriva infine a Enzo Spalletti, noto guardone della zona. La moglie di Spalletti dichiara che il marito le aveva parlato del delitto prima che la notizia fosse resa pubblica. Interrogato, Spalletti fornisce dichiarazioni contraddittorie prima di trincerarsi dietro il silenzio.

 

L’uomo viene tratto in arresto, ma la serenità dura poco: con Spalletti in carcere, il mostro colpisce di nuovo. E’ una notte di ottobre quando vengono uccisi Susanna Cambi e Stefano Baldi. Sui giornali nazionali esplode il caso del killer seriale. Spalletti viene scarcerato e la paura, nelle comunità che vivono tra Vicchio e Scandicci, si fa sempre più palpabile. Nel giugno 1982, in una notte di novilunio, il mostro colpisce ancora.

 

Le vittime sono Antonella Migliorini e Paolo Mainardi, ma qualcosa nell’esecuzione del delitto va storto: Paolo Mainardi, seppur in condizioni critiche, ancora respira quando arriva la polizia…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori