MISS ITALIA 2010/ Le lacrime di Alessia Mancini: Non sono un trans

- La Redazione

L’eliminazione di Alessia Mancini, Miss Lazio, e le accuse di essere un trans

alessiamancini_R375
Alessia Mancini, Miss Italia

A Miss Italia 2010 eliminazione di Miss Lazio, Alessia Mancini. Non una eliminazione come tutte le altre. Perché quella di Alessia Mancini è stata accompagnata da polemiche, lacrime e chissà per quanto se ne parlerà. Polverone pubblicitario? Non si sa, è certo che Alessia Mancini è stata accusata da più parti, specialmente dal blog di Selvaggia Lucarelli, giornalista, scrittrice e conduttrice televisiva, di essere un trans. La voce è più che insistente e io ve la spiffero in assoluta anteprima: la storia che a Miss Italia ci sarebbe una concorrente trans in effetti dicono sia vera. E il nome che gira è quello della numero 53, Alessia Mancini, una tizia la cui altezza desta già qualche sospetto: è alta 1,84.

Inizialmente Alessia aveva preso sul ridere le voci intorno a lei: Ovviamente queste voci mi hanno amareggiata, ma è stato un momento. Poi mi sono messa a ridere, talmente è inverosimile. Bisogna essere come folgorati per inventarsi una cosa come questa. Leliminazione ha però portato fuori lamarezza di Miss Lazio: Ci sono persone cattive e invidiose che vanno a caccia di gossip e diffondono cose totalmente inventate. Non sono un trans. Non ho niente contro i trans, ma non sono uno di loro.

Era intervenuto anche il patron del concorso, Patrizia Migliarini: “Sono notizie puramente e semplicemente false. Presumo che seguiranno le azioni legali del caso da parte delle interessate”. E ancora: “Non si può parlare di queste cose con leggerezza, desidero ed esigo che la ragazza venga trattata come le altre concorrenti, essendo stata selezionata come tutte le altre da giurie durante le selezioni”. Così al momento dell’eliminazione Alessia è scoppiata in lacrime.

Milly Carlucci le ha chiesto se voleva esprimere la sua opinione sulla faccenda: “Ci sono giornalisti che dicono cattiverie pur di fare soldi e senza guardare cosa può scatenare in una persona dire queste cose. Rispetto i trans, ora torno a casa”. Lo stilista Guillermo Mariotto, le ha detto: “Sei favolosa, io ti ho votata. Questa vicenda prendila come una grande chance, perché c’è sempre il rovescio della medaglia e ora sei al centro dell’attenzione, puoi cogliere questa opportunità”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori