IL PECCATO E LA VERGOGNA/ Riassunto seconda puntata: Carmen ama Giancarlo, ma scopre che è fratello di Giulio

- La Redazione

La sintesi del secondo episodio della fiction con Gabriel Garko e Manuela Arcuri

ilpeccato-e-lavergogna_garko-arcuriR375
Pubblicità

Il peccato e la vergogna riassunto seconda puntata Il peccato e la vergogna ha raddoppiato lappuntamento settimanale e ieri sera, 2 settembre 2010, è andata in onda la seconda puntata della fiction con Gabriel Garko e Manuela Arcuri. La vicenda di Nico e Carmen si complica e diventa sempre più drammatica e violenta. Ecco la sintesi di quanto andato in onda nel secondo episodio: Carmen Tabacchi dopo essere stata curata dal dottor Gilsenti, torna a casa insieme a Giulio Fontamara (Eros Galbiati) ma sua madre ha brutte notizie per lei: Nito Valdi (Gabriel Garko) la sta cercando e non ha buone intenzioni. Giulio convince Carmen e la sua famiglia a trasferirsi presso la sua casa e poi la assume nel suo negozio di tessuti come commessa: Nito scopre che Giulio è schedato come sovversivo antifascista e vuole arrestarlo per riprendersi Carmen.

Pubblicità

Nito uccide Guido Tabacchi, padre di Carmen ma i suoi superiori non sono contenti del suo comportamento. La maitre del bordello (Giuliana De Sio) ha una relazione con Nito e si rende conto solo ora di che r uomo diabolico si tratti: intanto Giulio chiede a Carmen di sposarlo ma la ragazza è indecisa. In casa Fontamara ci sono delle novità, torna a casa la sorella più piccola, Elisa. Nito ha un piano, vuole conquistare Elisa per raggiungere Giulio e scoprire dove si trova Carmen: la convince che Carmen sia una sovversiva e che Giulio è in pericolo. Nito chiede ad Elisa di spiare Giulio e le chiede di scoprire dove Carmen ragazza vive: Elisa scoperto tutto, riferisce quanto sa a Nito, credendo di agire in buona fede. Nito il giorno seguente si reca in negozio, affronta Carmen con violenza, ma Giulio interviene: Francesco Fontamara padre di Giulio impedisce al figlio di incontrare il dottor Gilsenti.

Ma Giulio è risoluto, se si tratta di combattere le ingiustizie, sarà al fianco di Gilsenti: il commissario vuole cacciare Nito dallarma di polizia a causa delle sue scorribande. Giancarlo, fratello di Giulio, vede Carmen e ne resta molto colpito: in centro Giulio, partecipante ad una manifestazione anti fascista, viene arrestato e interrogato da Nito che lo mette sotto pressione. Fortunatamente interviene il commissario che libera Giulio; vuole rovinare Nito, rendendo noto dellomicidio della coppia di coniugi.

Pubblicità

Giancarlo inizia a corteggiare Carmen, le regala cioccolatini e la bacia: la ragazza ricambia con trasporto ed i due trascorrono la notte insieme. Elisa sta per partire come crocerossina, lascia una lettera per Nito nella quale gli confida di essersi innamorata di lui. Nito trova il commissario e lo uccide, gettando il cadavere in mezzo al bosco e facendo credere che siano stati quelli di Giustizia e libertà, il gruppo sovversivo cui appartiene anche Giulio. Sicuramente tutti i sospetti verteranno su di lui. La storia d’amore tra Giancarlo e Carmen continua, nonostante le bugie del ragazzo che è già fidanzato e prossimo alle nozze: ma Giancarlo viene chiamato alle armi.

 

Nitto incontra un alto funzionario di polizia e chiede di poter prendere il posto di comandante: Carmen scopre che Giancarlo si è preso gioco di lei, le viene una forte febbre e Giulio la assiste con amore. Guarita, Fontamara le chiede di inviare dei disegni in America, disegni fatti all’interno di un campo di concentramento. Carmen esegue quanto le viene chiesto, inserisce i disegni all’interno di un pacco di stoffe: ma non si sente bene e decide di andare dal medico. Carmen scopre di essere incinta, il bambino è di Giancarlo.

 

Purtroppo il pacco contenente i disegni si rompe e Francesco Fontamara li scopre, vuole denunciare Carmen: questa nel suo ufficio scopre che Giancarlo è il fratello di Giulio e sviene, sconvolta. La prossima puntata de Il peccato e la vergogna andrà in onda mercoledì prossimo sempre su Canale 5 in prima serata.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori