DISTRETTO DI POLIZIA 10/ Riassunto prima puntata: attentato a Giulia Corsi e a Luca Benvenuto

- La Redazione

Trionfale esordio per la decima stagione della fiction di Taodue

distrettodipolizia10R375
Pubblicità

Distretto di Polizia 10, riassunto prima puntata Distretto di Polizia 10, dopo un ottimo esordio ieri sera, 5 settembre, torna stasera, 6 settembre 2010, con la seconda imperdibile puntata. Lepisodio che ha aperto la decima stagione, che ha visto il ritorno di Claudia Pandolfi nelle vesti del vicequestore Giulia Corsi, si è drammaticamente conclusa con un attentato proprio alla Corsi e a Luca Benvenuto, che è rimasto a terra gravemente ferito. Nel corso della giornata vi daremo le anticipazioni della seconda puntata, ma per chi iniziasse stasera a guardare la serie e si fosse perso il primo episodio, ecco il riassunto di quanto accaduto. Palermo: il vice questore Giulia Corsi (Claudia Pandolfi) si ritrova in una casa abbandonata con lo scopo di incontrare Alfio Spada, esponente del clan dei Serao, che aveva espressamente richiesto di parlare con lei. Luomo non fa neanche in tempo a darle utili informazioni che viene ucciso. Anche il vice questore viene ferito. Roma. Allinterno di un bar vengono uccise da un uomo delle persone, tra cui Mazzotti proprietario del bar. Nellagguato viene ferito Remo Damiani (Marco Giuliani), che aveva fatto da scudo al figlio. I poliziotti ricevono la notizia dellimminente chiusura del X Tuscolano. Si viene a conoscenza che il proprietario del bar, nei giorni precedenti, aveva ricevuto delle minacce da parte dei strozzini. Anche lomicida perde la vita nellagguato. Indaga sul caso Luca Benvenuto (Simone Corrente), che conosce Remo Damiani (suo vecchio amico) da quando erano bambini. Remo gli fornisce notizie utili per comprendere meglio quanto sia accaduto.

Pubblicità

Luca rivede Viola Damiani (Antonella Bavaro), compagna di Remo ma anche sua ex fiamma. Il poliziotto scopre che Mazzotti spacciava droga allinterno del suo locale. Dopo le confessioni di Alfio Spada, Giulia Corsi decide di andare via da Palermo e ritornare a lavorare a Roma al X Tuscolano. Vittoria Guerra (Daniela Morozzi) e Giuseppe Ingargiola (Gianni Ferreri) hanno deciso di sposarsi e stanno cercando di organizzare il loro matrimonio, anche se si tratta di unesperienza ardua. Luca, invece, riceve una lettera da Anna Gori (Giulia Bevilacqua), che ha deciso di lasciarlo definitivamente, confessandogli di aver conosciuto un altro ragazzo e di essere rimasta incinta. Luca è colto da una reazione di rabbia per quanto letto. Vittoria Guerra e Giuseppe Ingargiola assistono impotenti ad una vera e propria esecuzione fatta al di fuori di un bar contro alcuni clienti colpevoli di aver preso soltanto un caffè. Luca comprende che il killer aveva intenzione di uccidere Remo Damiani e gli chiede maggiori chiarimenti.

Pubblicità

All’interno del X Tuscolano prendono servizio altre due poliziotte: Barbara Rostagno (Lucilla Agosti) e Marta Balestra (Maria Sole Mansutti). Giulia fa il suo ritorno all’interno del X Tuscolano e viene accolta a braccia aperte, ma per lei il ritorno significa riaprire la dolorosissima ferita della morte di Paolo Libero, l’uomo della sua vita. Viene rintracciato il deposito in cui è conservata la cocaina. Luca, Marta e Barbara tendono una trappola agli spacciatori. Uno degli spacciatori è proprio Remo Damiani che esorta Luca a farlo scappare. Tra i due si ha uno scontro a fuoco, in cui ha la peggio Remo, che viene ucciso. Nel secondo episodio, Atto di accusa, Luca informa Viola della morte di Remo. La donna è visibilmente sconvolta. Un malvivente desidera la morte di Luca Benvenuto. E’ stata trovata un auto mentre bruciava, intestata a Cosimo Notari, giornalista.

 

Sul portatile di Notari si cerca di scoprire qualcosa che possa portare Luca al colpevole della scomparsa di Notari. Ugo Lombardi (Marco Marzocca)viene lasciato dalla fidanzata Sofia. Barbara Rostagno, durante un pedinamento, viene colpita e sequestrata. Si accorge della sua scomparsa la sorella. La donna si trova all’interno di un’officina. Lo Martire, l’uomo che l’ha sequestrata, implicato nella morte del giornalista, cerca di tentarle violenza, ma Barbara riesce ad evitare che ciò accada. Luca, insieme agli altri agenti, irrompe all’interno del luogo in cui è stata sequestrata.

 

Giulia interroga una donna che potrebbe essere a conoscenza di alcune informazioni riguardanti la morte di suo marito. In realtà, il giornalista viene ucciso dal signor Lo Martire per volere dell’imprenditore Favaro, poichè era venuto a conoscenza di alcuni conti segreti a San Marino e voleva smascherarlo. Luca vuole incontrare Giulia per uno scambio di informazioni circa il traffico di droga e la collusione con la mafia, ma proprio mentre i due stanno parlando, da un’auto partono colpi di pistola contro i due poliziotti. Luca cade a terra ferito e Giulia cerca disperatamente di soccorrerlo.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori