IL PECCATO E LA VERGOGNA/ Riassunto terza puntata, 8 settembre 2010: la strage dei Fontamara, Giulio e Giancarlo uccisi da Nito

- La Redazione

Ancora intrighi, passioni e vendette nel terzo appuntamento della fiction con Gabriel Garko e Manuela Arcuri

ilpeccato-e-lavergogna_garko-arcuriR375
Pubblicità

Il peccato e la vergogna, trama terza puntata, 8 settembre 2010 Il peccato e la vergogna ha regalato unaltra puntata ad altissima tensione e prima di lasciarvi il riassunto avvisiamo che la quarta puntata della serie con Gabriel Garko e Manuela Arcuri la prossima settimana andrà in onda di venerdì, il 17 settembre 2010, sempre in prime time su Canale 5. Nella terza puntata Carmen Tabacchi va alla ricerca di Giancarlo Fontamara che sta espletando il servizio militare: gli rivela che è incinta ma il ragazzo le dice di essere già fidanzato con unaltra e di volerla aiutare ad abortire. Carmen scappa via sconvolta. Francesco Fontamara rivela al figlio Giulio che la madre è ebrea da parte di nonna, lei e la sorella Elisa sono in pericolo, occorre che scappinodallItalia al più presto. Carmen decide di far credere a Giulio che il bambino è il suo, anche se la madre è contraria a questo inganno.

Pubblicità

Mentre si trovano in un locale a ballare, Giulio e Carmen si baciano e poi trascorrono la notte insieme: Giulio le chiede di sposarlo e Carmen accetta. Nito Valdi vuole incastrare il generale Maranzana per poter essere nominato commissario ed acquisire sempre più potere: scopre che il generale ha una figlia avuta con unamante di colore. Carmen comunica a Giulio di essere incinta ed il ragazzo dimostra grande entusiasmo e le rivela di essere mezzo ebreo: Nito fa irruzione dal generale con fotografi e giornalisti e lo arresta, nonostante la figlia non sia in realtà la sua. Francesco Fontamara organizza la partenza della sua famiglia: la moglie ed i figli salperanno da Genova per lAmerica e dopo aver venduto tutto anche Francesco partirà. Elisa Fontamara fa ritorno a casa per festeggiare il suo debutto in società. La maitresse del bordello ha paura di Nito, decide di scappare da Roma per un breve periodo: Nito continua a pedinare Carmen e la scopre in compagnia di Giulio. Nito e Elisa si incontrano casualmente per strada, la ragazza è innamorata di lui. Carmen viene presentata alla famiglia Fontamara, tra lei ed Elisa non cè feeling, madre e padre invece sembrano scettici allidea di avere un nipote. Elisa si reca ad una festa dellalta società alla quale è stato invitato anche Nito: il superiore di Nito gli consiglia di trovarsi una moglie ariana ed Elisa sembra proprio la presina giusta.

Alla cena Carmen scopre del trasferimento della famiglia in America, il loro matrimonio avverrà lì: Elisa comunica a Nito del fidanzamento tra Carmen e Giulio, Nito credendo che si tratti di Carmen bacia Elisa con passione. A casa Fontamara arriva Giancarlo che rimane di stucco quando vede che la fidanzata del fratello è proprio Carmen: Elisa trascorre la notte con Nito.

Pubblicità

Giancarlo affronta Carmen, ha capito il piano della donna e non vuole che il fratello ne resti coinvolto: i due si baciano nel negozio e la ragazza ne resta molto turbata. Giulio si rende conto del turbamento e non sa darsene una ragione. In casa Fontamara Elisa comunica di essere innamorata di Nito, tutti reagiscono male e la madre la picchia. Nito si reca al bordello alla ricerca della maitresse che nel frattempo se ne è andata: il commissario è molto contrariato e lo è ancora di più quando scopre che i Fontamara hanno impedito ad Elisa di frequentarlo.

 

La sera del debutto di Elisa entra Nito ed inizia a stuzzicare Carmen: Nito e Francesco Fontamara si incontrano ma tra i due sorge un battibecco molto pesante, Nito decide di andarsene affermando che i Fontamara non sono fascisti e additando Giulio e la sua famiglia come ebrea. Francesco rivela al resto della famiglia il segreto: per metà sono ebrei, Giancarlo non la prende bene, non ha nessuna intenzione di scappare dall’Italia, lo stesso la sorella Elisa. La maitresse entra nella stanza di Nito per rubargli dei documenti che lo riguardano senza farsi scoprire. Nito è furioso per quanto accaduto la sera precedente, scopre che la famiglia Fontamara è per metà ebrea: la maitresse è intenzionata a vendicarsi nei confronti di Nito, rendendo noti i suoi crimini. Giulio deve mettersi in salvo, l’ospedale dove lavora è presidiato di militari: Carmen cerca di convincerlo a partire con la sua famiglia ma l’uomo non vuole. Carmen rivela a Giulio che il figlio che aspetta non è il suo, il ragazzo è intenzionata ad aiutarla ugualmente.

 

Elisa è scappata da casa, la madre sconvolta non può partire senza di lei: Elisa è da Nito e gli racconta tutto ciò che sa, anche della partenza. Nito adesso sa come fermare i Fontamara e riprendersi Carmen: intercetta l’auto dei Fontamara e spara prima al loro autista poi a Giulio e Giancarlo uccidendoli, anche la madre viene uccisa dalla follia omicida di Nito, che dopo gli efferati omicidi le ruba tutto.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori