BIANCANEVE E I SETTE NANI/ Anticipazioni stasera 2 gennaio 2011 del primo classico Disney che affascina ancora i bambini 21,30 Rai Uno

- La Redazione

In onda stasera Biancaneve e i sette nani: Brontolo, Cucciolo, la strega cattiva e la sua frase famosa “Specchio specchio delle mie brame..” sono dei must per tutti i bambini

biancaneve_sette_naniR400

Biancaneve e i sette nani – Anticipazioni stasera 2 gennaio 2011 21,30 Rai Uno – Biancaneve e i sette nani, tratto dallomonima fiaba dei fratelli Grimm, è stato il primo lungometraggio d’animazione prodotto da Walt Disney: un cartone animato che ha fatto il giro dei cinema di tutto il mondo e uno splendido prodotto, per qualità e fattura. Biancaneve e i sette nani, infatti, è completamente creato con disegni a mano, e gli sfondi sono realizzati con la tecnica dell’acquerello. La versione Disney rispetta la trama dei fratelli Grimm aggiungendo un finale più romantico e dando un nome ai sette nani (Dotto, Gongolo, Eolo, Cucciolo, Brontolo, Mammolo e Pisolo).

Biancaneve è una bellissima principessa costretta dalla malvagia regina e strega Grimilde a occuparsi delle faccende più umili. La regina dispone di uno specchio magico, che interroga riguardo a chi sia la più bella del reame. La voce dello specchio le risponde che la più bella non è più lei bensì Biancaneve. Per questo linvidiosa Grimilde ordina a un cacciatore di accompagnare la fanciulla nel bosco, di ucciderla e di portarle il suo cuore. Luomo tuttavia nel momento di colpire la giovine fanciulla ne prova compassione e la lascia scappare. Persasi nella foresta la principessa raggiunge una casetta deserta e disordinata che con molta buona volontà e con l’aiuto dei suoi amici animali decide di rimettere in ordine, sperando che i suoi occupanti, al loro ritorno, le permettano di restare.

CLICCA >> QUI SOTTO PER CONTINUARE A LEGGERE LA TRAMA DI BIANCANEVE STASERA

 

La abitano i sette nani, che, tornati dalla loro miniera di diamanti, acconsentono ad ospitarla, commossi dalla dolcezza e buon cuore di Biancaneve. Ma la regina dopo aver scoperto che Biancaneve è ancora viva decide di passare all’azione in prima persona e si tramuta in un’orribile vecchia, dirigendosi quindi alla casetta dei nani con una mela avvelenata da regalare a Biancaneve. Biancaneve si fida della donna, l’accoglie nella casetta e addenta la mela che questa le porge, cadendo in un sonno mortale. I nani, avvisati dagli animali del bosco, accorrono in aiuto di Biancaneve e la perfida regina rimane uccisa cadendo in un baratro mentre cerca di schiacciare con un masso i nani. Per Biancaneve però sembra troppo tardi: i nani nonostante tutto non se la sentono di seppellirla e la conservano in una bara di cristallo. Finché arriva un bel principe azzurro…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori