PETE POSTLETHWAITE/ E’ morto l’attore inglese, aveva 64 anni. Recitò anche in Jurassic Park

- La Redazione

E’ morto l’attore inglese Pete Postlethwaite

petepostletwhaite
Pete Postlethwaite insieme a Sofia Loren, foto Ansa

E’ scomparso a soli 64 anni di età il noto attore inglese Pete Postlethwaite, era malato di tumore da tempo. Aveva continuato a lavorare fino all’ultimo, lascia la moglie e due figli. Benché il nome non fosse molto noto (complice anche la complicatezza specie per i non inglesi), il suo volto era tra i più famosi del cinema.

Aveva infatti cominciato la carriera nel 1977 partecipando a “I duellanti” di Ridley Scott. Si dedicò anche al teatro, coprendo celebri ruoli shakesperiani e negli anni 90 diventò famoso interpretando i film “L’ultimo dei Mohicani” e “Nel nome del padre”, entrambi con Daniel Day Lewis. Per il secondo dei due ottenne la nomination all’Oscar come miglior attore non protagonista. Il suo ruolo più apprezzato è però forse quello di direttore della banda dei minatori nel film “Grazie signora Thatcher”.

Lo si ricorda in un ruolo anche in Jurassic Park, che fece dire a Steven Spielberg: "E’ il miglior attore al mondo". Ha lavorato anche con Sofia Loren in "Cuori estranei" (2002) diretto dal figlio della diva, Edoardo Ponti, e presentato alla Mostra di Venezia. Nel 2004 è stato insignito dell’Order of the British Empire. Di recente è apparso in "The Town", "Inception" e "Scontro tra Titani".

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori