WILD OLTRENATURA/ Luomo con metà corpo e Bear Grylls su unisola deserta nella puntata del 2 gennaio 2011. Riassunto

- La Redazione

Ancora sevizi mozzafiato nella puntata del programma condotto dallintrepida Fiammetta Cicogna

fiammettacicogna_R400

Wild oltrenatura, riassunto puntata 2 gennaio 2011 Wild oltrenatura, nella puntata di ieri sera, ha regalato servizi mozzafiato con protagonista la natura selvaggia, che a volte può rivelarsi nemica delluomo. Tra i servizi più interessanti il racconto della vita delluomo con metà corpo. Si chiama Kenny ed è completamente senza gli arti inferiori a causa di una grave malformazione alla nascita. Kenny è comunque in grado di condurre una vita pressoché normale muovendosi e camminando con il solo uso degli arti superiori, che sono sviluppatissimi e fortissimi. La grande forza di Kenny gli ha permesso di vivere una vita di relazione pressoché normale, nonostante levidente disabilità.

Tra i servizi mostrati incredibili documentari sulle capacità di caccia degli animali, presentati da Fiammetta Cicogna e non potevano mancare le imprese ai limiti dellimpossibile del Wild Boy Bear Grylls, che in questa puntata ha mostrato come si possa sopravvivere su unisola deserta.

Bear Grylls è approdato in una paradisiaca isola deserta al largo di Sumatra e ha mostrato come sopravvivere in un paradiso, che può tuttavia creare enormi difficoltà per la sopravvivenza dell’uomo. A cominciare dal sole, per proteggersi dal quale Bear ha utilizzato muco di corallo. Per mangiare la dispensa è il mare, ma Grylls ha dovuto imparare a immergersi in apnea per poter arpionare un pesce dal fondale con una fiocina fatta con il legno.

 

Uno dei problemi maggiori è l’approvvigionamento dell’acqua e Bear h sfruttato la pioggia, raccogliendo una riserva di acqua dolce in cavi di tronchi, ricordando che non va assolutamente bevuta l’acqua del mare che disidrata.

 

Alla fine lo stesso Grylls ha ammesso che l’unico modo per sopravvivere su un’isola deserta è fuggire, così si è costruito una zattarea, sperando di imbattersi in una barca di pescatori. E così è stato…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori