AL DI LA DEL LAGO/ Riassunto puntata 4 gennaio 2011 e anticipazioni 13 gennaio: Barbara ha scelto Valerio. Patrizia lha rapito?

- La Redazione

Su Canale 5 la seconda puntata della fiction con Kaspar Capparoni e Roberto Farnesi

aldiladel-lago_castR400

Al di là del lago riassunto puntata 4 gennaio 2011 In al di là del lago (anticipazioni alla pagina seguente) Barbara ha fatto la sua scelta: starà con Valerio, ma saranno tanti i colpi di scena Prima di lasciarvi alla trama dei prossimi episodi ecco il riassunto dei due episodi in onda stasera. Valerio è in gravi condizioni, ma si salva per la gioia di Barbara e Lorenzo. Luca spera che il ritorno dellamico rivale non rovini il rapporto con Barbara e suo figlio, ma la convivenza dei due uomini sotto lo stesso tetto con Lorenzo e Barbara è piena di tensioni. Intanto Luca soccorre un daino e il suo cucciolo a cui hanno sparato bracconieri. A Poggio Fiorito torna Patrizia, figlia dello zio di Barbara, uno dei mandanti dellincendio del maneggio, che ha gravi problemi di salute.

Patrizia è anche cugina di Barbara ed ex fidanzata di Valerio, tra le due donne lantica ferita non è sanata. La forestale impedisce a Cesare di tenere il piccolo cucciolo di daino, che ha problemi di denutrizione. Barbara non sa scegliere se stare con Luca, il vero padre di suo figlio o con Valerio, con cui era in crisi prima dellincendio, ma che si è preso cura di suo figlio, così ne parlano e lasciano la questione in sospeso. Intanto limprenditore Sergio Volturni si trasferisce a Poggio Fiorito.

Valerio vuole partecipare alle indagini sulla sua presunta morte, ma non ricorda nulla dal giorno dellincendio. Intanto la riesumazione del cadavere seppellito che si credeva fosse Valerio in realtà è Karl, il padre della bimba che Olga aspetta. Luciano cerca di capire con chi tra Luca e Valerio, vuole stare la figlia, ma nel frattempo i due veterinari decidono di andare a vivere da Rocco.

Valerio, Barbara, Luca e Rocco accompagnano i ragazzi del paese a vedere il daino, ma al Centro faunistico non permettono loro di vederlo. Luca e Valerio scoprono che lì gli animali sono denutriti e capiscono che forse c’è un accordo illecito tra La Forestale e il Centro. Un’auto gialla taglia pericolosamente la strada al pullman dei ragazzi. A chi appartiene l’auto? Il piccolo daino Bibi rischia di morie, ma i veterinari non vogliono ridarlo a Luca e a Valerio perché temono di perdere i finanziamenti per gli animali selvatici. I Carabinieri trovano il covo in cui era stato tenuto prigioniero Valerio, ma l’uomo non ricorda pochissimo, solo sensazioni.

 

Luca vede insieme Lorenzo, Barbara e Valerio e capisce che forse è questa la famiglia che lui può avere. Lorenzo e Claudia vanno di nascosto al centro faunistico per salvare Bibi. Volturni porta la sua cavalla Regina al maneggio di Barbara. I ragazzi prendono il cucciolo, ma vengono sorpresi dal capo della Guarda Forestale che minaccia di morte con un fucile Cesare, Lorenzo e Claudia. Luca sente Lorenzo che dice che considera Valerio il suo vero padre. Luca e Valerio scoprono che il capo della forestale ha ucciso la guardia trovata morta nel bosco.

 

Luca dopo aver sentito le parole di Lorenzo decide di far credere al figlio che sia stato solo Valerio a salvarlo. Poi decide di andarsene da Poggio Fiorito, da Barbara e da Lorenzo, che fanno di tutto per trattenerlo, ma l’uomo è deciso ad andarsene e saluta anche Valerio…

Qualcuno cerc di avvelenare lo zio di Barbara.

 

Al di là del lago, anticoazioni trama episodio Amori e gelosie giovedì 13 gennaio 2011 – Valerio capisce che non può vivere senza Barbara, così decide di regalarle un anello per sancire la loro rinnovata unione. Intanto i Carabinieri iniziano a sospettare che ci sia Patrizia, complice del padre, dietro il sequestro di Valerio.

 

Al di là del lago, anticoazioni trama episodio Patrizia giovedì 13 gennaio 2011 – Mentre Barbara si sente ancora confusa circa i suoi sentimenti, Valerio cerca di capire se c’è davvero la sua ex fidanzata Patrizia dietro al suo sequestro.Altre persone sono coinvolte ma tutti tacciono.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori