MENU DI BENEDETTA/ Mousse di trota affumicata e spaghetti pomodorini e feta, le ricette della Parodi insieme ad Alessandra Sensini, 25 ottobre 2011

- La Redazione

Menu’ di Benedetta: mousse di trota affumicata  e spaghetti pomodorini e feta tra le ricette di Benedetta Parodi insieme ad Alessandra Sensini, riassunto puntata di oggi 25 ottobre 2011

cottoemangiato_parodi2R400
Benedetta Parodi
Pubblicità

Il programma inizia con la rapida presentazione del menù del giorno da parte di Benedetta Parodi, che annuncia la preparazione di spaghetti con pomodorini e feta, una torta lampo con pere e cioccolato, una Mousse di trota affumicata da spalmare sui crostini, il pollo in casseruola da cuocere con degli spicchi di limone, e infine degli spiedini di verdure con carote.
Per la preparazione degli spaghetti con pomodoro e feta Benedetta prende una padella e versa un po’ d’olio (non troppo) e 2 spicchi d’aglio schiacciati. Lascia soffriggere il tutto e intanto taglia i pomodori, dicendo che ne occorrono 8 a testa. Aggiunge un pizzico di peperoncino in padella e lascia soffriggere a fuoco alto, iniziando a sbriciolare 80 grammi di feta. Aggiunge poi una manciata di olive taggiasche in padella e subito dopo la feta preparata poco prima, che deve essere sciolta nel sugo. Scola gli spaghetti e li versa in padella, facendoli saltare con cautela. Notiamo che la feta non è più evidente tra gli ingredienti e occhio nudo, ma assaggiando la pasta il suo sapore risalta prepotentemente. Per chi vuole infine si può aggiungere un po’ di basilico, senza parmigiano, essendoci già feta in abbondanza. Giunge intanto in cucina la campionessa olimpica Alessandra Sensini che porta in regalo alla Parodi la pinna del suo windsurf. Insieme si accingono a preparare la torta con pere e cioccolato. Prendono la pasta frolla dal frigo e la sistemano in una teglia, poggiata però su della carta da forno. In un piccolo recipiente versano 200 ml di panna e una bustina di cacao. Si mescola il tutto bene, evitando grumi, e lo si versa sulla pasta frolla ben dispiegata. Si passa poi al taglio delle pere, sbucciate e affettate di lungo, per poi crearne piccole fettine sottili, sistemandole a raggiera sullo strato di cioccolato. Mettono il tutto in forno a 180 per circa 25 minuti. Il risultato ottenuto è una torta un po’ scura, e così la Parodi prende un pentolino e ci versa all’interno una bustina di gelatina, con una manciata di zucchero e 250 ml d’acqua. Mescola il tutto e, dopo una breve cottura, lo versa sulla torta, spennellando delicatamente. Questa crema da poco versata riesce a dare una patina lucida alla torta, rendendola più appetitosa.
Rimasta sola la Parodi prepara la trota salmonata affumicata con formaggio cremoso. Prende 150 grammi di trota tagliata a fette e le getta nel robot, aggiungendo 250 grammi di formaggio e poi un po’ di capperi, del finocchietto e dà l’ultimo tocco con una spremuta di limone. Chiude il coperchio e inizia a tritare per bene. Il risultato è un bell’impasto dal colore rosa, che potrebbe essere perfetto come antipasto. Al risultato finale aggiunge ancora un po’ di finocchietto e quattro o cinque capperi. I consigli si espandono anche nell’ambito della preparazione della tavola, e così la Parodi consiglia di ricreare una sorta di scacchiera con una tovaglia bianca e dei tovaglioli neri, aggiungendo magari dei bei piatti decorati (bianchi e neri anch’essi). Con i bicchieri inoltre ricrea l’effetto di pedine, ovviamente anche questi dovranno ricreare l’effetto bianco e nero della scacchiera. Decide infine di dipingere di bianco anche la pepiera e la saliera, poggiando sulla parte alta delle coroncine, portando a tavola così anche il re e la regina. Passa poi alla preparazione del pollo in casseruola caramellato.

Pubblicità

Versa in una padella un po’ d’olio, poggiandoci dei pezzi di pollo già pronti, comprati al supermercato. Taglia degli spicchi di limone e li posiziona tra i pezzi di pollo in padella, lasciando rosolare il tutto a fuoco alto. Dopo aver visto che il pollo ha iniziato a rosolare, aggiunge un po’ di sale, un bicchiere di vino bianco, 6 spicchi d’aglio e degli aromi (timo, rosmarino e pochissima salvia). A questo punto il livello del fuoco viene abbassato, e si lascia il tutto a cuocere coprendo la padella con il suo coperchio. Tornando alla preparazione della tavola la Parodi si rivolge a un fioraio, che le mostra delle rose bianche per completare l’effetto scacchiera. Prendono 9 rose e le legano nella parte alta, subiti sotto la testa della rosa. Si taglia poi la maggior parte del gambo, e si mettono le rose in un piccolo vaso nero. Quando si è creata una cremina sul fondo della padella sappiamo che il pollo è pronto. Ormai pronto viene versato in un piatto da portata, e Benedetta aggiunge che la stessa preparazione vale anche per la faraona. Sul pollo ormai pronto nel piatto va infine versato il sugo cremoso ancora in padella, aggiungendo ancora qualche aroma in un angolo del piatto. Per l’ultimo piatto occorrono 250 grammi di carotine surgelate, gettate in padella con una noce di burro e del sale. Taglia poi a fette del prosciutto cotto, nel quale avvolge dei fagiolini lessi. In una teglia versa le carotine, spolverandole con un po’ di formaggio, e su queste poggia i fagiolini, aggiungendo dei pezzettini di sottiletta e ancora del formaggio. Mette tutto in forno giusto il tempo di far scurire la superficie del prosciutto, e il piatto è già pronto da essere servito. Utile per far mangiare le verdure ai bambini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori