I MENU’ DI BENEDETTA/ Le ricette di oggi: Bucatini all’amatriciana e saltimbocca alla romana

- La Redazione

Benedetta parodi presenta,nella puntata di oggi, 26 ottobre, assieme a Lillo, il golosissimo menù romano, molto familiare alla conduttrice, grazie all’influenza del marito Fabio

cottoemangiato_parodi2R400
Benedetta Parodi
Pubblicità

Benedetta parodi presenta oggi il golosissimo menù romano, molto familiare alla conduttrice, grazie all’influenza del marito Fabio. Prima ricetta di oggi sono i bucatini all’amatriciana. La variante proposta dalla giornalista prevede l’utilizzo di una mezza cipolla per circa due porzioni del piatto, fatta rosolare in padella con la cipolla e il guanciale fresco.
Dopo che il tutto si abbrustolisce, la conduttrice aggiunge 400 grammi di passata e un pizzico di peperoncino. Dopo aver cotto la pasta, la Parodi fa saltare il tutto il padella per qualche secondo, per evitare di rendere troppo asciutta la pasta. Come guarnizione finale il parmigiano, sebbene la ricetta prevedrebbe una grande quantità di pecorino, salando poco la pasta in cottura. Come deroga per i bambini, la conduttrice propone di utilizzare la pasta corta, che evita gli schizzi.
Ospite della puntata è Lillo del noto duo comico Lillo & Greg che, dopo aver regalato delle simpatiche scarpette porta ghiaccio e dei fumetti alla conduttrice, prepara con la giornalista piemontese i saltimbocca alla romana. Dopo aver abilmente sgrassato le fettine di vitello, il comico accetta suggerimenti dalla conduttrice, la quale consiglia di impacchettare i filetti di carne con una foglia di salvia e una fettina di prosciutto crudo poste all’interno e di chiuderli mediante uno stuzzicadenti.
Nel frattempo Lillo intrattiene il pubblico introducendo qualche aneddoto riguardo la sua attività di comico radiofonico, in particolare racconta di essere in grado di parlare per più di un minuto e mezzo in calabrese estremo. Fuori onda: simpatico siparietto comico tra i due in cui Lillo ironicamente afferma di essere in grado di mangiare fino a 100 saltimbocca. Dopo aver disposto su un piatto i saltimbocca, gli stessi vengono infarinati e cotti in una padella antiaderente con un filo d’olio. La conduttrice, da brava padrona di casa, continua ad intrattenere l’ospite ripercorrendo alcune tappe della sua carriera, indagando le dinamiche che hanno portato alla creazione dei suoi personaggi.
Dopo qualche minuto di cottura, viene aggiunto ai saltimbocca abbondante Marsala. Lasciata mantecare nel cuore, la carne comincia ad assumere un colorito brunastro e invitante. Alla fine della cottura, i due impiattano i saltimbocca, con tutta la loro cremina e li guarniscono con salvia fresca. Fuori onda: la Parodi dedica e regala il proprio libro di ricette alla moglie di Lillo. La conduttrice decide di imbandire una tavola imperiale, avvolta in una tovaglia bianca e impreziosita da un drappo rosso. I bicchieri e i piatti scelti richiamano i fasti e lo sfarzo della Roma monarchica, così come le posate dorate. 
I segnaposto sono realizzati dalla stessa Parodi con cartoncino color oro, al centro del quale vengono effettuati 4 fori nei quali vengono applicati dei bottoni, rilegati con filo metallico d’argento. Il risultato è un’originale bracciale alla schiava, utilizzato come portatovagliolo. Benedetta propone poi i fiori di zucca fritti. Dopo aver messo a scaldare una gran quantità di olio in padella, pulisce i fiori togliendo il gambo. 
Tolto il pistillo, i fiori devono essere aperti delicatamente e poi farciti con mozzarella tagliata a listelli sottili e acciughe. Ogni fiore di zucca va riempito con un listello e un acciuga. Consiglio: friggere i fiori all’ultimo momento. Per creare la pastella la conduttrice mette in una ciotola farina, lievito di birra e un po’ di birra fresca.
Dopo aver amalgamato il tutto in un composto cremoso e non troppo liquido, intinge i fiori nella pastella ricoprendoli omogeneamente per poi friggerli nell’olio ben caldo per pochi secondi, fino a doratura avvenuta. La guarnizione del piatto vede due fiori di zucca freschi intrecciati a motivo decorativo. La crostata di ricotta e amarene, è il tipico dolce romano proposto da Benedetta. Dopo aver rivestito una tortiera con la pasta frolla già pronta, la conduttrice passa a creare una base di marmellata di amarene. La farcitura è composta di 400/500g di ricotta e 200g di zucchero, amalgamati bene insieme ad un uovo intero. Il composto ottenuto viene versato sopra la base di marmellata, e viene livellato con una spatola da cucina.

Pubblicità

A questo punto la Parodi passa a creare con una rotella le strisce di pasta frolla da disporre sopra la torta. Il consiglio della conduttrice è di sfornare la crostata solo a doratura avvenuta. Tocco finale: una spolverata di zucchero a velo. Rosalba è il secondo ospite della puntata. Il suo compito è realizzare un centrotavola mediante un vassoio di piombo e alluminio, all’interno del quale viene posta una spugna intrisa d’acqua.
Su quest’ultima vengono inseriti dei fiori e dei grappoli d’uva. Ultima ricetta della giornata sono le farfalle con la crema di zucca, pensate per i più piccoli. I pezzi di zucca vengono cotti in forno con la buccia. Tagliato uno scalogno sottile, viene fatto soffriggere con la zucca tagliata a dadini.
Quando la zucca è cotta, viene schiacciata con una forchetta per ottenere una crema per la pasta. Infine si aggiungono le farfalle, che vengono saltate con il sugo e poi impiattate pronte per essere mangiate.



© RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità

I commenti dei lettori