IL SIGNORE DELLA TRUFFA/ Anticipazioni prima puntata: Gigi Proietti da maresciallo Rocca a truffatore. 3 ottobre 2011, Rai Uno

- La Redazione

Il signore della truffa. Anticipazioni prima puntata: Gigi Proietti da maresciallo Rocca a truffatore dal cuore grande. Stasera lunedì 3 ottobre 2011, 21.10 Rai Uno

Il_signore_della_truffa_proiettiR400
Gigi Proietti
Pubblicità

Il signore della truffa. Anticipazioni prima puntata: Gigi Proietti da maresciallo Rocca a truffatore. 3 ottobre 2011, Rai Uno – Gigi Proietti torna stasera protagonista di una nuova miniserie in prime time su Rai Uno: lex maresciallo Rocca sveste i panni della legalità, per indossare quelli di un truffatore, ma dal cuore grande, ne Il signore della truffa. Sorta di Robin Hood italiano del ventunesimo secolo, dopo un passato leggendario di grande truffatore braccato dalla polizia, Gigi Proietti è Federico Sinacori, ora pensionato che vuole godersi in tranquillità e in incognita la propria vecchiaia. Ma una serie di circostanze lo porta a ritornare al vecchio mestiere di truffatore, ma questa volta a fin di bene, per aiutare le vittime di un raggiro e permettere loro di salvare la propria casa.
La fiction, con Maurizio Casagrande, Massimo De Lorenzo, Susy Laude e con la partecipazione straordinaria di Juan Diego è diretta da Luis Prieto.
Il Signore della truffa è stata girata in Piemonte, in particolare a Verbania e nelle zone della provincia del Verbano-Cusio-Ossola: vedremo fare da sfondo alle vicende con protagonista Gigi Proietti meravigliosi scenari paesaggistici intorno al Lago Maggiore e anche interni molto belli aperti per loccasione alle telecamere.
Labile imbroglione Federico Sinacori si nasconde, per passare in tranquillità la propria pensione, dietro il falso nome di Nicola Persico e pretende di essere un generale della finanza in pensione. Ormai luomo trascorre una vita serena, una cesura netta rispetto al suo passato turbolento: la passeggiata al mattino, il caffè al bar, qualche tentativo di conquistare le vicine e poi il solito piatto di branzino per pranzo. Tutto fila liscio per lui, finché si ritrova, ironia della sorte, coinvolto in una truffa: gli inquilini del suo palazzo, infatti, sono vittime di un raggiro messo in atto da una società finanziaria che toglie loro gli appartamenti in cui vivono. Questi si rivolgono a Nicola, data la sua esperienza come ex generale della finanza. Non sanno che proprio luomo che pensino incarni la difesa della legalità, sia in realtà il cosiddetto Signore della truffa, inseguito dalla polizia in tutta Europa, dopo che ha messo a segno truffe incredibili. Federico Sinacori è stato il più grande nel suo ambito, un avventuriero circondato da unaurea leggendaria di fuorilegge e di playboy, ma poi a un certo punto è sparito, dissolto nel nulla. 

Pubblicità

Nessuno sa le ragioni di questa scomparsa, forse c’è un segreto che si nasconde dietro a tutto ciò. E sta di fatto che nessuno è riuscito più a rintracciare il signore della truffa. Ormai da vent’anni, Federico si nasconde come Nicola, lontano dal mondo…lo hanno soprannominato le polizie di mezza Europa, negli anni ruggenti in cui ha messo a segno truffe mirabolanti che lo hanno consacrato come il più grande di tutti prima che sparisse, senza motivo apparente. Forse c’è un segreto in quella sparizione.
Ora Nicola si trova di fronte a una scelta difficile: rifiutare di dare il proprio aiuto agli inquilini gli permetterebbe di mantenersi al sicuro, ma del resto il suo cuore si lascia commuovere dall’accaduto. Per questo propone loro di mettere in atto una contro truffa ai danni della finanziaria. Questi tranquilli cittadini di provincia, un geometra, un barista, un tassista, una vecchietta terribile, una ex cantante d’opera, una coppia di sposini, inizialmente sconcertati, si trasformano poi in una banda di truffatori sui generis, con l’obiettivo di difendere la propria casa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità

I commenti dei lettori