IL GENERALE DELLA ROVERE/ Anticipazioni seconda (ultima) puntata 10 ottobre 2011 e riassunto prima

- La Redazione

Questa sera Raiuno ha mandato in onda la prima delle due puntate della fiction Il Generale della Rovere, che ha come protagonista Pierfrancesco Favino

Generale_della_rovereR400
Pierfrancesco Favino

Il Generale della Rovere, anticipazioni ultima (seconda) puntata, lunedì 10 ottobre 2011 e riassunto prima – Questa sera Raiuno ha mandato in onda la prima delle due puntate della fiction Il Generale della Rovere, che ha come protagonista Pierfrancesco Favino, e che si ispira al racconto di Indro Montanelli e al film di Roberto Rossellini del 1959 che vinse il Leone dOro a Venezia. La seconda e ultima puntata andrà in onda domani. Prima di scoprire cosa accadrà con le anticipazioni, vi offriamo il riassunto della trama della prima puntata. La storia è ambientata nel 1944. Nella campagna genovese le milizie tedesche in una cascina arrestano Sandrino che tra i suoi animali ha Fosco, il cavallo di Giovanni Bertone, un ingegnere con il vizio del gioco. La sua specialità è aiutare i parenti dei prigionieri politici delle SS  a ottenere la loro liberazione in cambio di denaro, su cui trattiene una percentuale. Spesso però si tratta di vere e proprie truffe.

Una mattina Bertone decide di andare a riprendere Fosco sfidando il coprifuoco, ma viene fermato da una pattuglia tedesca capitanata dal Colonnello Muller con cui ha una conversazione amichevole. Arrivato alla cascina, Bertone ritrova Fosco e Ada, la figlia di Sandrino, che lo costringe a portarla con sé. Arrivati in una locanda, daccordo con la bambina, Bertone si finge poliziotto e truffa il proprietario facendo credere ad Ada che i soldi serviranno per la liberazione del padre. Per ottenere questo scopo, però, ne serviranno altri. Per ottenerli, Bertone cerca anche di raggirare la fidanzata Valeria, una ballerina, facendole credere che in cambio di soldi potrà aiutarla ad avere una scrittura in un teatro di Savona, ma senza riuscirci. Si reca quindi in una casa chiusa, dove incontra Olga, una sua vecchia fiamma, dove cerca di vendere dei gioielli falsi. Olga capisce le sue intenzioni e si offre di comprare lei lanello, ma Giovanni a quel punto desiste. La donna gli dà comunque tutti i suoi risparmi perché lui le ha regalato i giorni più felici della sua vita, ma gli chiede di non tornare mai più. Bertone la sera stessa perde tutti i soldi alla roulette. In difficoltà, Bertone è costretto a far correre Fosco in una gara clandestina. Montato da Ada, il cavallo riesce a vincere. Ma il suo avversario è disposto a pagare Bertone solo se dimostrerà di avere una buona mira colpendo bendato Fosco con un fucile. Grazie a un trucco di Ada, luomo vince la scommessa e il cavallo resta vivo. Bertone chiama quindi Olga e le restituisce i suoi soldi e le affida Ada. La donna racconta alla bambina che lei era rimasto incinta di Bertone, ma poi aveva perso il figlio.

Intanto Muller viene a sapere che sta per sbarcare in Liguria il generale badogliano della Rovere, destinato ad assumere il comando della resistenza del Nord Italia, e comanda che sia catturato vivo così da dare un duro colpo al morale dei partigiani. Nelle operazioni, però, il generale viene ucciso e Muller decide di non diffondere la notizia, così che si pensi che il partigiano sia ancora vivo.

Valeria, invece, lascia la casa di Giovanni, che ancora una volta perde i suoi soldi al gioco. Bertone, tornato per avere notizie sul padre di Ada, incontra Muller che, interessatosi al caso, viene a sapere che l’uomo è stato fucilato. Ma Chiede che la notizia non sia riferita a Giovanni o alla bambina. Bertone viene però arrestato dopo la denuncia di una donna cui aveva promesso di liberare il marito che però è già stato fucilato. Portato davanti a Muller riceve anche le accuse di Valeria e di tutte le persone che aveva promesso di aiutare in cambio di denaro. Il Colonnello offre a Giovanni una via per evitare i lavori forzati o la pena capitale: data la sua abilità a ingannare le persone, dovrà fingersi il Generale della Rovere e raccogliere informazioni sulle attività della resistenza tra i prigionieri politici rinchiusi a San Vittore a Milano. Bertone accetta e, dopo aver saluto Olga e Ada, ma senza rivelare loro la sua missione, lascia Genova. Entrato nel carcere milanese, Bertone, sotto mentite spoglie, viene affidato alla sorveglianza del Colonello Franz.

Scopriamo a questo punto cosa accadrà nella seconda e ultima puntata de Il Generale della Rovere con le anticipazioni alla pagina successiva.

Bertone comincia la sua missione a San Vittore, con il rischio che qualcuno dei detenuti politici possa aver conosciuto il vero Generale della Rovere e possa così smascherarlo. Le cose sembrano andare bene per l’uomo in incognito che conquista pian piano la fiducia dei prigionieri fino a decidere di evadere con loro. Il tentativo non ha alla fine esito positivo e porta dietro le sbarre anche il famoso comandante Fabrizio che Bertone ha il compito di scovare. Una morte in carcere, però, spinge l’uomo a chiedere a Muller di abbandonare la sua missione, ma il Colonnello nazista non intende accontentarlo…

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori