BACIATI DALL’AMORE/ Pietro Taricone di nuovo sullo schermo, ecco cosa è successo nella prima puntata

- La Redazione

Si apre oggi con la prima delle sei puntate in programma la fiction Baciati dall’Amore che vede tra i protagonisti anche Pietro Taricone. Ecco le storie ‘stile Cesaroni’ dei Gambardella

tariconeR375
Pietro Taricone, protagonista di Baciati dall'Amore

Baciati dall’amore – Quella di stasera è la prima delle sei puntate della commedia tutta sentimentale “Baciati dall’Amore”. Il protagonista di questa divertente fiction è il fioraio Carlo Gambardella, interpretato da Giampaolo Morelli, che è divorziato e vive in casa con i suoi genitori, Gaetano (Lello Arena) e Concetta (Maurisa Laurito). Con loro vive anche Antonio (Pietro Taricone), che di mestiere vorrebbe fare il cantante neomelodico, ma a quanto pare non è molto bravo e non riesce a sfondare nel mondo dello spettacolo. Valentina Trevisol, invece, interpretata da Gaia Bermani Amaral, sta per sposarsi con Tommaso (Flavio Montrucchio), un ragazzo che fa l’avvocato, e che ha molto in comune con il commissario Italo (Marco Columbro), il padre di Valentina. Carlo ha anche ha cinque figli che vivono tutti con lui ed è lui ad occuparsi di portarli a scuola la mattina. Valentina è una biologa marina e lavora in un acquario.
Il suo ragazzo è molto esigente e lei sembra proprio che si senta un po’ oppressa. Per puro caso Carlo e Valentina si incontrano per ben due volte di seguito in soli due giorni e Valentina sembra provare subito una certa simpatia per Carlo. Intanto in televisione i tg danno la notizia della fuga del boss Tano Bambardella. Valentina e Tommaso devono decidere in quale chiesa sposarsi. C’è da organizzare tutto ed il tempo stringe. Tommaso ha pensato alla Cattedrale di S. Pietro e Paolo, ma Valentina vorrebbe una chiesa un po’ più piccola.Tommaso del resto ha un carattere particolare e vuole sempre tenere tutto sotto controllo.
Italo, inoltre, è sempre dalla sua parte e si vede benissimo che Valentina è stressata da questa situazione. Gaetano e Concetta prima di andare a letto discutono della raccolta differenziata. Ma proprio mentre Gaetano sta andando a gettare la spazzatura, passa la volante della polizia e lui viene scambiato per Gaetano Bambardella. Portato in commissariato, egli spiega di chiamarsi Gambardella e non Bambardella, ma la polizia vuole fare un confronto delle impronte digitali. Ma queste ultime sembrano essere misteriosamente sparite, così Gaetano viene condotto in cella. Intanto sua moglie dorme e non si accorge di nulla. Al mattino la polizia avverte Italo che Bambardella è stato catturato e lui ne è esaltato. Carlo tenta di andare a salvare il padre, ma la polizia sembra essere proprio convinta che sia lui il pericoloso boss ricercato.
Così mentre Gaetano resta in carcere, Carlo incontra sulla spiaggia Valentina. Lei all’inizio non lo riconosce perché lui, proprio per cercare di piacerle di più, ha tagliato la sua barba. Valentina le lascia il suo numero e le dice di andarla a trovare all’acquario. L’amica di Valentina, Anna, le dice di non fidarsi del suo Tommaso, perché tutti gli uomini fanno belle promesse prima del matrimonio, ma poi non le mantengono, come si vede nelle fiction. Carlo ora ha bisogno di un bravo avvocato e l’impresario delle pompe funebri, suo cliente, gli dà delle dritte. Egli infatti organizzando il funerale di un noto ragioniere, parente di un famosissimo avvocato.

La signora Concetta è arrabbiatissima perché ora in casa dovrà fare tutto da sola. Antonio invece dovrebbe dare una mano a Carlo in negozio, ma non è il tipo che si mette a fare dei lavori di fatica, e Carlo se la deve cavare da solo. Del resto Concetta ha un forte debole per Antonio e decide dunque di contattare l’avvocato pur di toglierlo dal negozio di fiori e riportarlo a casa, in modo che possa pensare alla sua carriera da cantante. Carlo ha qualche problema anche con una delle figlie, che a scuola ha l’insufficienza ad educazione fisica. Tra i due non c’è un grande dialogo e lei gli dice che deve rispettare la sua personalità. Carlo decide di ricontattare Valentina e va all’acquario, ma trova chiuso. Egli decide dunque di scavalcare il cancello e di entrare comunque per andare incontro al suo destino. Valentina gli sviene tra le braccia. Per lei è un periodo questo un po’ particolare. Carlo la lascia al suo lavoro e se ne va. 
Anna si avvicina dunque a Valentina e le dice che il suo nuovo amico è proprio carino, come Gabriel Garco, che a lei piace in modo particolare. Gaetano arriva nella cella e i due detenuti che sono in cella con lui lo trattano come un re. Uno dei due è dentro per aver ucciso la moglie, mentre l’altro ha fatto una rapina a mano armata. I due gli preparano una camomilla e lo chiamano don Tano, credendo che sia proprio il boss. Tommaso e Valentina vanno a vedere la loro nuova casa. Il geometra presenta loro una bella villa d’epoca, che però va tutta ristrutturata. La spesa è grande e poi bisogna considerare i costi annui di manutenzione. Tommaso propone di tornare con un architetto e di fare un preventivo dei lavori, ma non è troppo convinto che possa essere questa la casa giusta, perché lui ha visto un appartamento a Posillipo davvero bello, che vorrebbe proporre alla sua fidanzata. 
Carlo porta i figli a scuola e si ferma nel luogo in cui ha incontrato Valentina per la prima volta, racconta questa storia a sua figlia e lei gli dice di chiamarla. Valentina intanto sta parlando con il geometra di come poter convincere Tommaso a prendere quella casa. Il telefono squilla e Valentina è felice di sentire Carlo, anche perché vorrebbe chiedergli una cortesia. I due rimangono d’accordo dunque che si sentiranno più tardi per darsi un appuntamento. In carcere i compagni raccontano le loro storie a Gaetano e lui propone di farsi una bella partita a carte. La figlia più grande di Carlo gioca a calcio e conosce un ragazzo della squadra maschile. Lei per un incidente lo fa cadere e lui, che si fa male alla gamba, la accusa di averlo fatto apposta per paura di lui in campo. 

La ragazza non sa che si tratta di Italo Junior, il fratello di Valentina. I due ragazzi litigano accusandosi a vicenda, l’una perché napoletana e l’altro perché Milanese. Valentina è a casa dei suoi insieme a Tommaso e si parla del loro matrimonio perfetto, ma l’unica a sembrare per niente coinvolta è proprio Valentina. Intanto Italo ha deciso di dare l’annuncio del matrimonio ai suoi amici durante la festa di anniversario sua e della moglie. Valentina e Carlo si incontrano a Piazza del Plebiscito e Valentina gli chiede di aiutarla con il villino perché lui è l’unico architetto che lei conosca a Napoli. 
Così Valentina chiama Tommaso per dirgli che Carlo è d’accordo e si danno appuntamento per la sera stessa alle sette. Intanto però vanno a prendere un buon succo di pera con il latte. L’avvocato va intanto a trovare Gaetano in carcere e gli dice che si potrebbe fare addirittura una causa di risarcimento e chiedere un bel po’ di soldi. Gaetano però non vuole proprio tornare da sua moglie. Quasi quasi si trova meglio in carcere! Carlo va a vedere di persona il villino e concorda perfettamente con Valentina su come sistemarlo. Mentre i due già fanno progetti, arriva però Tommaso che ancora sembra scettico e infatti alla fine decide di non comprare il villino perché sembra troppo vecchio. 
Il geometra propone così a Carlo di acquistare il villino al posto di Tommaso. Carlo confessa ad Antonio che si è innamorato e che lei ancora non lo sa. Poi si rivolge direttamente a San Gennaro perché lo assista nell’acquisto del villino e quando alla fine se lo aggiudica all’asta, benda Valentina e la porta lì. Valentina gli dà un bacio e gli dice che vuole andare a vivere con lui. Prima però deve sapere dei suoi cinque figli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori