LE IENE SHOW/ Dai Gabbers alle truffe e alla satira politica: ecco cosa è successo

- La Redazione

Nella puntata odierna delle Iene Show, i temi trattati sono innumerevoli: dalle solite truffe alla moda dell’hardcore, dei Gabbers e dei Warriors. Ecco cosa è successo

Iene_2011_argentero_blasi_brignano
Le Iene Show

Le iene show, puntata del 16 Novembre 2011 (Italia 1) – Nella puntata odierna delle Iene Show, i temi trattati sono innumerevoli: dalle solite truffe legate alla vendita di “smart pen” e di fotocamere, alla moda dell’hardcore, dei Gabbers e dei Warriors. In più, si smaschera un uomo che affitta appartamenti in cambio di sesso, e un altro che, per lo stesso motivo, offre contratti di lavoro cinematografici. Il tutto sarà poi condito dagli interventi in studio dei presentatori, quest’oggi tutti dedicati alla caduta del governo Berlusconi. 
Prima dell’inizio, un video mostra i Bugs impegnati nella pseudocampagna “cambiamo le solite facce”. Le Iene, con un compressore a getto d’aria mascherato da microfono, fanno una domanda ad alcuni VIP. Ma è solo la scusa per invaderli col potente getto. Tra le vittime, Arisa, Claudio Lippi e tanti altri. 
Fanno quindi ingresso i tre presentatori: Ilary Blasi, Enrico Brignano e Luca Argentero. Questi, prendendo in giro un vizio “noto” dei parlamentari, fanno finta di acconsentire a prestazioni telefoniche da “escort”. Viene poi lanciato il primo vero servizio della puntata. 
Luigi Pelazza mostra la truffa delle “smart pen”. Vendute come un oggetto miracoloso, in grado di eliminare ogni graffio dalle auto, questi oggetti non risolvono alcun problema di carrozzeria. 
Il secondo reportage è di Iacopo Morini che parla dei “bamboccioni”. Protagonisti del video Franco e Gabriella, due pensionati che vivono col suo figlio trentasettenne. D’accordo con Morini, i genitori organizzano una serie di scherzi volti a far desiderare l’allontanamento da casa del figlio, riuscendoci. 
In studio, Brignano sembra commuoversi per la caduta del governo Berlusconi: si chiede, fra le lacrime, come sarà possibile portare avanti la satira politica senza di lui. Non lesina poi battute su Vendola, Rosy Bindi e Buttiglione. 
Il terzo filmato è di Matteo Viviani: vede Protagonista un falso produttore cinematografico che, promettendo ruoli ad Hollywood e vantando premi inesistenti, richiede prestazioni sessuali. 
A seguire Paolo Calabresi, con “la storia di una casa non pagata”: l’onorevole Angelo Alessandri, infatti, sembra aver comprato casa mediante una serie di assegni scoperti, erogati da un suo intermediario. Ad oggi, l’affittuario è in attesa di circa 60 mila euro. 

Il quinto servizio è della navigata iena Giulio Golia. Si intitola “paccati su internet”, e riguarda la pancreas commerce, un sito di vendita online di macchine fotografiche. Quest’ultima avrebbe guadagnato circa 500000 euro illegalmente, come pagamento per alcune macchine fotografiche mai recapitate, i cui soldi sono stati investiti in un film. 
A fine servizio si torna in studio, scherzando sul governo Monti e su Sara Tommasi, autrice di una campagna Shock contro le banche. 
E’ poi il momento de “il cantante senza pubblico”, che stavolta andrà a disturbare le conferenze di Dario Fo , Nichi Vendola e Roberto Formigoni. 
Giulio Golia torna poi a parlare di sette religiose. Viene raccontata la storia di un uomo che ha smesso di pagare gli alimenti al figlio dopo essere entrato in una setta evangelica: a raccontare tutto è una sua amica. Un complice avvicina l’uomo e ci fa amicizia, al fine di introdursi nella setta. All’interno scoprirà un giro di affari che tiene sotto scacco tutti gli adepti: quello delle “decime”. 
Andrea Agresti parla di appartamenti affittati in cambio di sesso a Firenze. Tramite una complice, la iena scoprirà che il fantomatico “affittuario” altri non è che un truffatore che non possiede nessun appartamento. Vestita da improbabile “notaio del sesso”, la iena fa irruzione in un Bar al momento della stipula del singolare accordo. 
E’ ora il momento del monologo di satira politica di Enrico Brignano: i temi sono quelli del governo tecnico, con nomi interessanti quali “Passera”, e le differenze tra Berlusconi e Monti. 
La iena Nadia Toffa si immerge poi in un mondo giovanile ed estremo fatto di musica hardcore: quello dei Gabbers e dei Warriors. Andando ad intervistare un ragazzo e una ragazza, la Toffa scoprirà un modo di ballare crudo e una moda fuori da ogni schema, dove non mancano droghe come LSD e cocaina. Aiutata dai due ragazzi, l’inviata si vestirà come loro per assistere dal vivo a questo spettacolo. 
Filippo Roma parla di sprechi, visitando l’impianto comunale di San Paolo a Roma, piscina olimpionica costruita per i mondiali ma mai finita. 

Enrico Lucci parla di “amore e animali”, presentando l’incredibile rapporto di affetto tra un maiale e i suoi padroni. 
Servizio a “luci rosse” per la iena Elena di Cioccio. Quest’ultima ha scoperto un centro massaggi che offre lavoro di tutt’altra natura. Si tratta infatti di prestazioni sessuali di ogni tipo. 
In seguito Luigi Pelazza ci parla ancora una volta dell’emergenza rifiuti in Campania. La iena si reca dalla GISEC, che vuole consorziare tutti quei comuni che hanno una già “virtuosa” gestione dei rifiuti. 
Sabrina Nobile interroga poi i parlamentari sui fondamenti dell’economia, scoprendo una diffusa ignoranza su termini quali SPREAD, RATING o DEFICIT. 
A tarda ora, giunge per i conduttori il momento di salutare e dare l’appuntamento alla settimana successiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori