DON MATTEO 8/ Il mistero corre sul social-network

- La Redazione

Il secondo episodio di Don Matteo 8 di questa sera comincia con un litigio tra la figlia del Maresciallo Antonio Cecchini, Patrizia ed il Capitano Giulio

donmatteo_hillR375

Don Matteo 8, 17 novembre 2011 – Il secondo episodio di Don Matteo 8 di questa sera comincia con un litigio tra la figlia del Maresciallo Antonio Cecchini, Patrizia ed il Capitano Giulio, con il quale la ragazza sta per convolare a nozze. Manca ormai solo un mese alle nozze tra i due ragazzi ed Antonio, interpretato da Nino Frassica, vuole che la figlia scelga le bomboniere, ma la ragazza si è indispettita per il comportamento del fidanzato circa l’indagine che era in corso. Intanto, Don Matteo va a prendere il piccolo Agostino, di ritorno da una gita in montagna in pullman con Suor Maria. Lì, però accade un fatto che mette tutti in allarme, la mamma di una ragazzina di nome Sofia attende invano il ritorno della figlia.
I genitori si rivolgono subito ai carabinieri, disperati. Il padre sostiene che Sofia è una ragazza a posto, che non fa uso di sostanze stupefacenti e che non è in conflitto con i genitori. I carabinieri inizialmente sospettano che la ragazza sia semplicemente fuggita di casa, ma poi viene ritrovato il suo motorino incidentato e con delle macchie di sangue. Allora, istituiscono dei posti di blocco per ritrovarla al più presto. Il maresciallo cerca un confronto con il capitano chiedendo un chiarimento sul litigio avuto con sua figlia, lui sospetta che ci sia un’altra donna. Il capitano chiarisce che il motivo del litigio è che la ragazza non ha preso bene il fatto di non essere stata informata tempestivamente da lui del provvedimento disciplinare che aveva in corso. I carabinieri procedono, intanto, a controllare le celle telefoniche a cui si era agganciato il telefonino di Sofia la sera della scomparsa.
Don Matteo si reca dai genitori della ragazza per portare il suo conforto, ma il marito non è molto amichevole. Don Matteo vuole vedere le foto della ragazza e dei suoi amici, poi se ne fa dare una perchè possa lui stesso aiutare nella ricerca. Il maresciallo confessa al capitano, suo futuro genero che alla vigilia delle nozze con sua moglie Caterina si stavano per lasciare perché era rispuntata fuori una sua ex. Per riconquistarla lui le aveva fatto un regalo, un ritratto. Il maresciallo all’insaputa del futuro genero aveva fatto recapitare un pacco regalo da parte sua alla figlia come regalo di riappacificazione, ma sbaglia completamente l’articolo, scegliendo dei peluche. Il problema è che Patrizia accusa Giulio proprio di considerarla come una ragazzina. Don Matteo va, intanto, un pò in giro in bicicletta alla ricerca di informazioni, ed incontra Lavinia, l’amica di Sofia.

Da lei apprende che il ragazzo che compare nelle foto si chiama Bruno, e Sofia si era innamorata di lui. Proprio con Bruno Sofia era uscita la sera prima della partenza per il campo scuola. Don Matteo va ad interrogarlo alla palestra dove pratica la boxe. Subito dopo sopraggiungono i carabinieri in quanto dalle celle telefoniche era risultato che i due ragazzi erano insieme prima della scomparsa. Il ragazzo viene fermato perchè ha degli strani graffi sul braccio. Don Matteo va a trovare Bruno in carcere e lo interroga. Secondo la versione del ragazzo Sofia era rimasta sulla strada a piangere da sola quando lui le aveva detto di non essere interessato a lei, ma fisicamente lui non gli aveva fatto niente. La perpetua Natalina vuole fare un trattamento ringiovanente e va da un chirurgo plastico per sapere quali interventi potrebbe fare. Intanto i cani dei carabinieri sono alla ricerca di Sofia. 
Anche se la ragazza è ancora viva più passa il tempo più diminuiscono le probabilità di salvarla. Carolina la madre di Sofia va in chiesa da Don Matteo per avere un pò di conforto. Don Matteo le chiede notizie dell’attività che la ragazza conduceva su internet sui social network, in quanto Bruno gli aveva detto che Sofia era spesso in internet. La mamma dice che loro controllavano spesso il suo profilo. Laura ipotizza che Sofia potesse avere un altro profilo per non farsi scoprire dai genitori. Effettivamente Sofia aveva anche un secondo profilo e Severino lo scopre. Don Matteo consiglia al maresciallo di invitare a cena il capitano per far appianare le divergenze ai due futuri sposi. 
Ma il maresciallo non si limita a questo, fa mandare a Severino un messaggio a lei da parte di lui e a lui da parte di lei per farli incontrate al ristorante. Severino, però, commette l’errore di mandare il messaggio anche alla dottoressa Conte. Dal secondo profilo di Sofia appaiono dei contatti con un certo Raniero Boccia, un uomo di quarant’anni con precedenti per droga. Con lui la ragazza aveva appuntamento quella sera dopo aver visto Bruno. I carabinieri vanno subito ad interrogarlo. Gli chiedono perchè chattasse con una minorenne. Lui risponde che la ragazza non era mai andata quella sera all’appuntamento con lui. Il padre disperato accorre per sapere da Raniero che fine abbia fatto sua figlia. Don Matteo riesce a trovare la ragazza ancora sanguinante su una casa su un albero. 

Viene portata subito in ospedale, la giovane si era sottoposta ad un intervento di chirurgia al seno in una struttura non autorizzata ed è ora a rischio setticemia. Il padre ringrazia don Matteo perché senza il suo tempestivo intervento la ragazza sarebbe stata ritrovata morta. Lavinia, l’amica si sente in colpa perché era stata lei a metterle in testa l’idea dell’operazione al seno. Arriva la sera dell’appuntamento al ristorante dei due futuri sposi. La dottoressa Conte, però, arriva prima di Patrizia, pensando di essere stata invitata a cena. Quando Patrizia entra trova i due che bevono insieme e fugge sconvolta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori