GIORGIO GORI/ L’ex direttore Canale 5, addio a Magnolia: scende in politica?

- La Redazione

Giorgio Gori già direttore di Canale 5, ha lasciato il gruppo Magnolia di cui era fondatore. Non si conosce il suo futuro anche se si ipotizza la discesa in politica

gori_R400
Foto Ansa

Annuncio a sorpresa, Giorgio Gori, già direttore di Canale 5, attualmente fondatore e direttore della casa di produzioni televisive Magnolia e della Zodiak Active, lascia. Per l’esattezza, come si legge nella nota ufficiale inviata oggi, lascia la carica di Ceo di Zodiak South Europe & America Latina nell’ambito di Zodiak Media Group (ZMG), società leader internazionale nella produzione e distribuzione di contenuti per la televisione e i nuovi media, e le cariche di Presidente di Magnolia e di Zodiak Active. In realtà Gori, parlando alla convention Big Bang del sindaco di Firenze Renzi, aveva già detto qualcosa del genere. Oggi l’annuncio ufficiale. A Firenze, Gori aveva detto che gli sarebbe piaciuto cambiare il volto della Rai lasciando fuori della televisione di Stato i partiti. Adesso le dimissioni. Qualcuno già sussurra che per l’ex manager si prepari un futuro in politica. Nel comunicato Gori spiega inoltre che a questo punto della sua vita vuole intraprendere altri progetti, altri interessi non più legati solo al mondo dei media. Nella sua lettera di addio si domanda lui stesso che cosa farà: basta con i business, dice, la situazione che stiamo vivendo non lascia più spazio per inseguire solo propri progetti personali. Dunque un pensierino al bene comune, la politica, potrebbe davvero esserci. Gori resterà comunque azionista di Zodiak Media Group e anche consigliere della società. Gori ringrazia il gruppo De Agostini per la fiducia che gli ha dato in questi anni, ringrazia i suoi collaboratori e ringrazia David Frank (Ceo di Zodiak Media Group, ndr) per il lavoro fatto insieme. Giorgio Gori, laureato in architettura, aveva esordito nel mondo della televisione come assistente di Carlo Freccero a Retequattro quando questa rete tv faceva ancora parte della Mondadori. Passa quindi alla Fininvest, nella struttura programmazione. Diventa poi responsabile delle tre reti Mediaset nel 1989 e nel 1991 diventa direttore di Canale 5. Nel 1997 dirige Italia 1 per tornare sempre come direttore nel 1999 a Canale 5. La sua attività in proprio comincia nel 21001 quando fonda la Magnolia, casa di produzione televisiva che produce programmi di intrattenimento e di infotainment: la casa si occupa di sviluppare format originali per la televisione.

Magnolia ha lavorato sia con la Rai che con Mediaset e La7. Tra i tanti programmi curati, L’isola dei famosi. E’ sposato in seconde nozze con la giornalista Cristina Parodi e ha tre figli.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori