SPECIALE PORTA A PORTA/ Pensioni, Ici, Imu ed evasione fiscale con Alfano, Finocchiaro e Della Valle

- La Redazione

La sintesi della puntata del programma di approfondimento condotto da Bruno Vespa, ieri sera in onda in prima serata su Rai Uno. Al cento del dibattito la manovra economica

PortaaPorta_vespaR400
Bruno Vespa, Porta a Porta

Speciale Porta a porta, dibattito sulle pensioni Speciale Porta a Porta con un vivace dibattito sulle pensioni, a seguito della Manovra Monti, che sta facendo discutere i politici e i cittadini, è andato in onda su Rai Uno. Gli ospiti di Bruno Vespa: l’ onorevole Roberto Maroni , la giornalista Vittoriana Labbate in collegamento dalla sede Cisl di Milano insieme a tanti pensionati, Vittorio Grilli vice ministro di economia e finanze, Angelino Alfano, segretario del partito del popolo delle libertà, Anna Finocchiaro presidente dei senatori del Pd, Maria Cecilia Guerra sottosegretario del lavoro e politiche sociali, Renato Mannaimer e Diego della Valle esponente degli imprenditori italiani. La puntata ha ottenuto un ottimo risultato in termini di ascolti tv, con circa tre milioni e mezzo di telespettatori. Si è iniziato a parlare delle indicizzazioni delle pensioni che colpiranno le pensioni superiori a 1400 euro e per i contribuenti dell’ anno 1951 e 1952 ma dal 2014 non ci sarà più il blocco indicizzazione. I lavoratori nati nel 1952 potranno andare in pensione a 64 anni ; le donne possono a 64 anni con una anzianità di 20 anni ed una minima età di 60 anni; le pensioni superiori a 200000 subiranno un prelievo del 15 % detto di solidarietà . I Contributi da versare per i lavoratori autonomi salirà al 21, 6% sino al 24 % per i prossimi anni . Il conduttore Vespa dopo ha inviato in onda un servizio su Francesco Angelloti e Flavio Pivetta rispettivamente insegnante ed operaio entrambi di classe 1952 che hanno espresso preoccupazioni per la loro situazione pensionistica perchè con la nuova legge deve rimanere a lavorare per altri due anni.

In studio Roberto Falcioni ex bancario in studio doveva andare nel 2013 per un accordo tra l’ istituto bancario e l’ Inps in pensione ora non sa se potrà farlo o dovrà rimandare al 2014. L’ onorevole Alfano ha espresso la sua opinione in merito e la linea del proprio partito in particolare quello di forzare sulle pensioni d’ oro. Roberto Maroni per la Lega Nord è contrario alla legge Monti perchè non è equa ma soltanto una manovra per aggiungere tasse ed aumentare gli incassi dello stato a spese di operai ed anziani. Anna Finocchiaro presidente senatori del partito democratico, è favorevole anche se non in tutti i punti alla manovra ma auspica che il nuovo governo si occupi degli ammortizzatori sociali, l’ occupazione e nuovi sbocchi per lavoro. Altra problematica è che il sistema pensionistico è contributivo quindi c’è la possibilità che i nuovi giovani non saranno in grado di prendere una pensione in futuro per mancanza del versamento dei contributi. Luigi Bonfanti presidente della Cisl ha sottolineato che i famosi 1400 euro presi in considerazione per l’ indicizzazione sono lordi e non netti.

Diego dalla Valle ha parlato dei problemi delle grandi imprese per la competitività, che devono essere rafforzate e migliorate per permettere maggiori assunzioni. Dopo la pubblicità, il campione del sondaggio avviato ad inizio trasmissione per il 44 % non pensa che questa manovra possa risollevare le sorti dell’ Italia; il secondo sondaggio aperto in diretta è stato ” Le misure difenderanno i nostri risparmi ? ” .

Si passa a discutere del tema della prima casa: ci sarà un emendamento che prevede una detrazione di 50 euro dell’ Imu ex Ici, per ogni figlio fino ai 26 anni, che vanno aggiunti ai 200 euro di detrazione; sulla seconda casa metà andrà ai comuni e l’ altrà meta allo stato. Diego Della Valle ha proposto al governo di intervenire al più presto sui grossi patrimoni per rassicurare il popolo come invito all’ unità in questo periodo di crisi . E’ intervenuta una giovane donna Sofia sposata da poco; per lei la casa è una utopia perchè nessuna banca offre agevolazioni per un mutuo e ha chiesto al vice ministro Grilli le intenzioni di Monti sui giovani. Si è preso visione di alcuni sondaggi sulle pensioni : secondo Euromedia non sono d’ accordo il 53 % delle persone sull’ aumento dell’ età del pensionamento; per la società Swg il 56% è favorevole al metodo contributivo; Alessandra Ghisleri addetto della società Euromedia ha affermato che c’è voglia di cambiamento del sistema ma con migliore distribuzione mentre tutt’ ora c’è timore per le nuove tasse imposte. (continua alla pagina seguente)

Terzo argomento del programma è stato il tema dell’ evasione fiscale : ci sono migliaia di autovetture di lusso, yacht e aereoplani intestati a persone con un reddito di 20000 euro all’ anno; sono

120 milioni gli euro evasi dai cittadini italiani. Angelino Alfano ha chiesto a tutti gli imprenditori di riportare le loro sedi distaccate in Italia per far lavorare i giovani del nostro paese.

Un sondaggio su Monti ha visto un calo di circa il 25 % di fiducia dal 23 novembre ad oggi. Ultimo tema trattato è stato l’ accusa mossa dai telespettatori in studio sui privilegi della casta politica e sul taglio dello stipendio; Alfano ha assicurato che questa decurtazione avverrà nel mese di gennaio . Si è concluso il programma con una breve panoramica delle più famose testate giornalistiche in uscita domani mattina e le vignette simpatiche di Fred.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori