CHI LHA VISTO/ Riassunto puntata di ieri 23 febbraio 2011:

- La Redazione

Riassunto della puntata di ieri 23 febbraio 2011 di Chi l’ha visto: le gemelline Alessia e Livia Schepp, e il delitto di Sarah Scazzi

gemelle_livia_aliceR400
Le gemelline scomparse (Foto: Ansa)

Puntata di Chi lha visto? incentrata sui principali casi di cronaca nera, a cominciare dalla scomparsa delle gemelline Alessia e Livia Schepp, per continuare con il delitto di Sarah Scazzi, e ancora si è parlato della scomparsa di Velia Carmazzi e Maddalena Semeraro, madre e figlia sparite da Torre del Lago alla fine dellestate: sono stati arrestati la bandante della madre Maria Casantini e Massimo Remorini.
Lattenzione si concentra sugli scarponi sporchi di fango ritrovati in casa di Matthias Schepp, che avrebbe usato quella domenica mattina e che il vicino testimonia di aver visto indosso alluomo, quando gli chiese di poter lasciare le gemelline a giocare con il figlio. Anche sulla macchina di Matthias sono state ritrovate tracce di fango.

La madre di Alessia e Livia, Irina Lucidi, racconta limpressione che ebbe quando entrò in casa: che avesse messo tutto in ordine, a posto, tranne le borse delle bambine che erano piene.
Irina parla dellatto compiuto da Matthias: è stato un sadismo lucido, la volontà consapevole di colpirla togliendole la cosa più cara che aveva.
La puntata di Chi lha visto? si è soffermata ancora sulle novità del caso di Avetrana: sono stati arrestati il fratello e il nipote di Michele Misseri. Poche ore prima di essere arrestato il fratello di Michele Misseri, Carmine, è stato intervistato da quelli di Chi lha visto?. Quella mattina Carmine e Michele Misseri si erano incontrati. Carmine racconta che si erano lasciati alle 12.30. Intorno alle 15.00 Michele aveva chiamato Carmine, e risultava che Michele era nella zona dove si trova il pozzo in cui è stato ritrovato il cadavere di Sarah. Carmine invece era vicino a casa propria. Luomo continua a ripetere di non aver aiutato affatto suo fratello, di non averne saputo nulla, altrimenti lavrebbe riferito agli inquirenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori