IL CANTICO DI MADDALENA/ Il film dedicato alla vita di Suor Caterina Sordini

- La Redazione

Pensato inizialmente per il mercato americano e quello messicano, il film “Il cantico di Maddalena” narra la vita di Suor Caterina Sordini, fondatrice dellOrdine delle Adoratrici Perpetue

sordini_R425
Un'immagine di Suor Caterina Sordini

Pensato inizialmente per il mercato americano e quello messicano, il film “Il cantico di Maddalena” narra la vita di Suor Caterina Sordini, fondatrice dellOrdine delle Adoratrici Perpetue (177 -1824). La realizzazione di questo lungometraggio di 120 minuti è stata affidata dal Monastery of Perpetual Adoration di San Francisco alla Mauca Film per la regia di Mauro Campiotti.

Caterina Sordini nasce a Porto Santo Stefano nel grossetano, il 16 aprile 1770. A 16 anni viene promessa sposa a un marittimo di Sorrento, ma si oppone al matrimonio ed entra nelle Terziare Francescane di Ischia di Castro, nel viterbese. Riceve labito talare il 26 ottobre 1788. Cambia il nome in Maria Maddalena dellIncarnazione e nel Capitolo del 20 aprile 1802 viene eletta badessa a soli 32 anni. Si dedica quindi al riordino economico della Casa e a una restaurazione della vita regolare delle Terziarie. L8 luglio 1807 lascia Isola di Castro e le Terziarie. Con il sostegno di Pio VII inaugura a Roma la prima Casa delle Adoratrici perpetue del Santissimo Sacramento. Durante loccupazione napoleonica di Roma la congregazione viene sciolta e Maria Maddalena mandata in esilio in Toscana. Qui incontra alcuni giovani che tornano con lei a Roma nel marzo del 1814. Muore a Roma il 29 novembre 1824, lasciando una fama di santità e di fenomeni straordinari che lavevano accompagnata in vita.

E stata beatificata il 3 maggio 2008 in San Giovanni Laterano a Roma. Da diversi anni le Adoratrici Perpetue del Santissimo Sacramento di San Francisco unite ai Monasteri di Adoratrici Perpetue del Messico pensavano alla realizzazione di questo film, avendo ricevuto da vari benefattori alcune somme di denaro proprio con lunica clausola di fare proprio un film su Caterina Sordini, alias Madre Maria Maddalena dellIncarnazione. Così dal 2002 è scattata loperazione film, unoperazione durata otto anni.  Il film, realizzato con tecnologia digitale di ultima generazione, si rivolge inizialmente al mercato americano e messicano con presa audio diretta in lingua inglese, dove dovrebbe essere distribuito nel 2011. Sono poi in fase di verifica e discussione possibili sottotitolazioni e doppiaggi per la distribuzione in Italia nei prossimi mesi.

Nel ruolo di Caterina Sordini prima e di Madre Maddalena poi è stata scelta l’attrice Silvia Ferretti. L’attrice ha esperienze importanti nel teatro milanese, dove ha lavorato per anni con Giulio Bosetti. Ha avuto anche esperienze cinematografiche con il regista Marco Bellocchio. Tra gli altri attori che hanno partecipato a “Il Cantico di Maddalena”, si segnala la presenza di Piero Sarubbi che ha interpretato il ruolo di Barabba nel film “The Passion” di Mel Gibson. Sarubbi ha anche collaborato in veste di direttore casting ed ha interpretato il ruolo del commissario Milanesi. E’ da rilevare anche la presenza di Elisabetta Pellini, una delle attrici più famose del cinema italiano, che ha avuto una partecipazione nel film nel ruolo della “bella novizia ribelle”. Sono stati più di trenta gli attori che si sono alternati nei numerosi set allestiti nell’Argentario, nel Montefeltro e in Lombardia. Interessante nel film l’uso del canto gregoriano che è parte della colonna sonora, scritta e diretta da Marco Marcuzzi che ha scelto la viola d’amore quale strumento base per commentare le parole e i pensieri di Madre Maddalena.

(Franco Vittadini)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori